Scuola e Territorio..un legame che dovrebbe essere indissolubile!

Il comune di Seravezza (Lu) è un comune dell’Alta Versilia.Molte persone , negli ultimi anni,si sono stabilite nelle frazioni montane, una scelta di vita precisa questa che è anche la migliore risposta all’abbandono dei borghi e protezione dell’ambiente. Si sono così create cooperative per la manutenzione dei boschi e associazioni che valorizzano il territorio. Negli ultimi anni, si è assistito a un fatto che ha provocato sconcerto e delusione in molti abitanti. E cioè la chiusura di ben due scuole, un ‘enormità per un comune di circa 13.000 abitanti. Le scuole chiuse,malgrado esistano i bambini per mantenerle aperte, con le motivazioni più speciose, sono la scuola elmentare della montagna seravezzina e la scuola media di Seravezza capoluogo. Questo, unito alla vera e propria agonia di altri plessi scolastici: scuola Elementare di Ripa, del Frasso, , sta letteralmente desertificando a livello scolastico il territorio. Inoltre, la chiusura dei plessi  montani , Seravezza compresa, provoca delle vere e proprie ‘levatacce’ per i bambini. Infatti i pulmini che li conducono a scuola, partono da Azzano alle ore 06.50 per arrivare in orario alla scuola media di Marzocchino, unica scuola di questo tipo rimasta aperta sul territorio comunale. E come se non bastasse adesso per motivi strutturali, verranno dichiarate inagibili le scuole elementari di Seravezza capoluogo. E’ certo che i lavori di messa a norma vadano eseguiti, ma  come genitori, riteniamo che questo preluda a una non riapertura delle scuole elemntari ‘E. Frediani’. Infatti l’amministrazione di Seravezza a tutt’oggi non ha comunicato la data di inizio dei lavori e soprattutto non ha ancora stabilito un luogo alternativo dove i nostri figli possano studiare, rimanendo nello stesso paese, Seravezza, continuando così quel legame indispensabile scuola-territorio. E poi , la situazione alternativa, portare circa 70 bambini a Ripa, significa farli studiare in una struttura che le perizie commissionate dal comune di Seravezza, hanno definito non a norma Noi chiediamo come cittadini e come genitori infatti che i nostri figli non abbandonino il paese di Seravezza. Abbiamo anche indicato la possibilità di una situazione transitoria di prefabbricati. Esistono infatti a tale proposito diverse possibilità nel territorio, dove agevolmente potrebbero essere collocati tali moduli.La giunta si è dimostrata contraria trovando le scuse più disparate tra cui l’impossibilità di far arrivare i prefabbricati in tempo, le locazioni inesistenti,(che invece con un minimo di impegno ci sono) e la mancanza di soldi…ma anche qui ci domandiamo perchè in caso di una tale emergenza non venga usato il mutuo da 1200.000 chiesto e ottenuto dall’amministrazione comunale per creare il Pala Palio?….Forse sono più importanti gli sbandieratori dei bambini,almeno per loro
 ‘AMOR Y RABIA ‘
Lorenzo Micheli

Share