SCRICCHIOLA LA MAGGIORANZA LUCCHESE? EUROPA VERDE RICHIAMA ALLA RESPONSABILITA’ POLITICA

Il ritiro delle deleghe all’assessore Marchini, al quale va il nostro rispetto, è segno di una forte frattura all’interno della maggioranza e dell’amministrazione. Frattura decisamente determinata dal progetto Coima sulla ex manifattura, anche se il Sindaco si è affrettato con una nota a negarlo, ma in questi casi, come si suol dire, “excusatio non petita accusatio manifesta”. Da fuori vediamo una forte frattura e tensioni di ogni tipo che percorrono la città, e in un momento delicato come quello che stiamo vivendo il Sindaco e l’amministrazione tutta dovrebbero lavorare per unire la cittadinanza lucchese, per aprire la partecipazione anziché far di tutto per approvare un progetto divisivo ed assolutamente inutile al rilancio economico di Lucca.

Siamo sinceramente allibiti da questo comportamento, ed ora il nostro appello va a tutti i consiglieri della maggioranza: siete sicuri che continuare compatti su questa linea sia una via politicamente sostenibile? Vi chiediamo di far ragionare Sindaco e Giunta evitando di imporre alla città un progetto fortemente inviso alla cittadinanza, che crea solchi e spaccature; e vi invitiamo, in nome della democrazia e della partecipazione, a supportare un percorso partecipativo, che non escluda Coima, ma che dia la possibilità ai lucchesi di avere voce in capitolo nel progettare la città del futuro.
Eros Tetti
Luca Fidia Pardini
 

 

Share