L

a notizia che il comandante (ex) Schettino è stato invitato a presentare il suo libro (?) in Garfagnana ha preso molto risalto sui media locali. Che in estate ci siano poche notizie non è certo cosa nuova, come del resto è noto che i garfagnini si rompono facilmente i cosiddetti leggendo di sanità e profughi. Resta però il fatto che questa notizia è uscita, tutto grazie ad un post su facebook che non conferma né smentisce l’ipotesi. Lungi da me la voglia e la presunzione di parlare di quel “Le verità sommerse”, libro che lascio volentieri negli scaffali, ma questa vicenda lascia l’amaro in bocca. La Valle del Serchio offre uno scenario culturale, soprattutto in fatto di libri e presentazioni che non teme certo Lucca e la Versilia. Basta citare Barga, Castelnuovo, Borgo, Bagni di Lucca, Castiglione, ma l’elenco potrebbe essere molto più lungo. Cosa ci sia di così tanto interessante nella notizia del presunto arrivo di Schettino per presentare quel libro non è dato sapere, proprio come una sagra di funghi svedesi nel cuore della Garfagnana.

Share