La giunta di Palazzo Ducale ha deliberato l’adesione all’accordo di programma proposto dalla Regione Toscana per la realizzazione del progetto ‘Banda larga in Toscana’. Grazie a questo documento è previsto un intervento, da realizzarsi a cura della Regione Toscana in collaborazione con il Ministero per lo Sviluppo economico (Mise), che porterà al potenziamento delle infrastrutture in fibra ottica e degli apparati installati, collegando quasi 1300 frazioni e località in 190 comuni toscani: per quanto concerne la provincia di Lucca, sono interessate quasi tutte le amministrazioni comunali.

«Prosegue in questo modo – commenta l’assessore provinciale allo Sviluppo economico, Francesco Bambini – l’impegno della Provincia per far sì che il territorio sia quanto più possibile coperto dal servizio di banda larga. L’intervento, infatti, segna un ulteriore passo in questa direzione, intrapresa con l’adesione al progetto ‘Banda larga per le aree rurali’, terminato nel 2009, che, con un investimento di 2 milioni 800mila euro, ha esteso la linea Adsl a molte località periferiche e montane del nostro territorio, a quel momento ancora sprovviste. Inoltre, attraverso un progetto gestito direttamente dalla Provincia, aggiudicato da Telecom, abbiamo realizzato una prima importante copertura del territorio con la fibra ottica, per un importo complessivo di 13 milioni 500mila euro»

I

l documento approvato dalla giunta provinciale prevede un coordinamento tra la Regione, Province e Comuni interessati, allo scopo di velocizzare le procedure relative alle autorizzazioni per l’esecuzione dei lavori sulle strade di proprietà delle amministrazioni e prevede un investimento complessivo a livello regionale di 17 milioni 500mila euro, di cui 10 milioni finanziati dal Mise e 7 milioni e 500mila euro da fondi regionali. I lavori saranno realizzati da Telecom e dovranno essere ultimati entro il 31 ottobre 2015.

 

 

Share