SARA D’AMBROSIO  – Con oggi è ufficialmente iniziato il mio secondo mandato da sindaco.
Ho giurato sulla Costituzione, con la voce rotta dall’emozione e il cuore in subbuglio.
Accanto a me, la nuova presidente del consiglio comunale, eletta proprio stamani: Romani Rina, una forza. Si occuperà di diritti delle bambine e dei bambini e della territorialità delle politiche
socio-sanitarie.
Il vicepresidente sarà il consigliere di minoranza Simone Marconi: a entrambi gli auguri di un buon lavoro nel segno della collaborazione.
Intorno a me la squadra dei miei assessori: il vicesindaco Daniel Toci (che si occuperà di pianificazione strategica del territorio, ambiente, transizione ecologica, pnrr, mobilità, urbanistica ed edilizia privata e personale);
Francesco Mastromei (crescita e cura del territorio, lavori pubblici, cantoniere di frazione, cimiteri, manutenzione e protezione civile);
Valentina Bernardini (welfare e pubblica istruzione, economia solidale, inclusione, terza età, casa, terzo settore e sport);
Alessio Minicozzi (cultura, turismo, politiche giovanili, partecipazione, patrimonio storico-artistico e tributi);
Adamo La Vigna (commercio, promozione del territorio e prossimità/vicinanza al cittadino).
Davanti a me, i consiglieri e più in là i cittadini, venuti in tanti a seguire i lavori del consiglio: grazie.
Tanti volti nuovi nella maggioranza consiliare, una grande e significativa presenza femminile, tanto entusiasmo, un’esperienza costruita con dedizione e tantissima voglia di lavorare, ogni giorno, tutti i giorni, al servizio della comunità, per la nostra comunità.
E allora buon inizio ai tre nuovi capigruppo: Martina Mandroni (Lista Sara D’Ambrosio Sindaco) con delega a politiche sportive e attivismo giovanile; Ilaria Sorini Simoni (PD Altopascio) con delega alla partecipazione civica; Nicola Calandriello (ViviAmo Altopascio) con delega a politiche attive del lavoro, integrazione e promozione del territorio.
E buon inizio anche ai consiglieri Federica Biagetti (aggregazione e valorizzazione turistica), Martina Cagliari (valorizzazione culturale e riscoperta del patrimonio storico-artistico), Graziano Salvucci (cura delle frazioni), Alessandro Remaschi (bilancio e tributi), Marco Ciranna (digitalizzazione e semplificazione), Giovanni Pippi (decoro del territorio e toponomastica).
Prossimità e territorialità, cioè vicinanza alle persone e ascolto costante; attenzione all’ambiente e sostenibilità; inclusione a tutti i livelli, pari opportunità e nuovo protagonismo giovanile: saranno queste le tre linee-guida della nostra amministrazione, che seguiremo per ogni scelta e che ispireranno ogni nostra azione, assessori e consiglieri.

Share