Santini “A Chiocchetti e agli altri presidenti sportivi promettiamo impegno e qualche idea innovativa

che coinvolga i privati”

Il candidato a sindaco Remo Santini, chiamato in causa al pari degli altri suoi concorrenti, risponde al presidente dell’Acf Lucchese Femminile Marco Chiocchetti, che aveva chiesto attenzione e la possibilità di tornare a giocare a Lucca il campionato nazionale femminile di serie B.
“Comprendo l’amarezza di Marco Chiocchetti e lo ammiro, come stimo tutti quelli che riescono a fare sport di qualità in una situazione come quella attuale. A Lucca la maggior parte degli impianti versa in condizioni di grave criticità, spesso i gestori sono abbandonati a loro stessi e questo mina la possibilità di fare sport e quindi di lavorare per il benessere dei cittadini.
Chiocchetti ha ragione, la sua situazione è veramente di disagio e credo sia il minimo cercare di dargli una mano per tornare a giocare a Lucca un campionato importante come quello di serie B femminile. In ogni caso non è una questione di categoria o di disciplina sportiva. Per noi tutti hanno diritto a esercitare la pratica sportiva preferita nelle migliori condizioni possibili.
Ad oggi è difficile fare promesse, se non assicurare il massimo impegno e anticipare che uno dei punti qualificanti del nostro programma è proprio la creazione di una società pubblico-privata che attragga investimenti e assicuri interventi importanti agli impianti, affinchè siano vissuti completamente dalle realtà locali, diventino centri anche di incontro e svago, generino reddito e occupazione.
Lo sport per noi è importante, non certo a parole”
Remo Santini, candidato a sindaco di Lucca

Share