Sanremo 2016  salvataggio uomo suicidio sul tetto. Poliziotto finge intervista come inviato Rai .

Il video è di qualche ora fa quando un pensionato di 67 anni ha minacciato di suicidarsi a Sanremo sui tetti di fronte al teatro Ariston, dove stasera si terrà l’ultimo appuntamento del Festival. L’uomo, forse in preda ad una crisi depressiva, voleva parlare con il presentatore Carlo Conti o qualcuno della Rai dei suoi problemi di salute nati dopo un intervento operatorio ad una gamba.Così è stato chiamato il Commissariato di Sanremo e il dirigente, il vice questore Lorenzo Manso, esperto in emergenze, non ha esitato a salire sul tetto e per un’ora ha cercato invano di convincere l’anziano a scendere.Alla fine si è riusciti ad agganciarlo e metterlo in sicurezza, inscenando una finta intervista di un poliziotto travestito da inviato RAI con microfono e telecamera.Raccontando le fasi concitate del salvataggio dell’uomo, il dottor Manso ammette che: “E’ stato un momento di forte tensione, sul tetto, con i piedi sulle tegole che scivolavano, ho visto che non ascoltava più, farfugliava e si penzolava nel vuoto con la chiara intenzione di lanciarsi” Questi momenti di trattativa sono molto delicati e si sente una forte responsabilità, perché basta un dettaglio, una parola o un movimento sbagliato e la vita che tenti di salvare ti sfugge via. Per fortuna tutto è andato bene, l’uomo è stato fatto scendere dal tetto ed è stato sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio e ci auguriamo per lui una pronta ripresa

#video #Sanremo2016 salvataggio uomo #suicidio su tetto. Poliziotto finge intervista come inviato #Rai #essercisempreIl video è di qualche ora fa quando un pensionato di 67 anni ha minacciato di suicidarsi a Sanremo sui tetti di fronte al teatro Ariston, dove stasera si terrà l’ultimo appuntamento del Festival. L’uomo, forse in preda ad una crisi depressiva, voleva parlare con il presentatore Carlo Conti o qualcuno della Rai dei suoi problemi di salute nati dopo un intervento operatorio ad una gamba.Così è stato chiamato il Commissariato di Sanremo e il dirigente, il vice questore Lorenzo Manso, esperto in emergenze, non ha esitato a salire sul tetto e per un’ora ha cercato invano di convincere l’anziano a scendere. Alla fine si è riusciti ad agganciarlo e metterlo in sicurezza, inscenando una finta intervista di un poliziotto travestito da inviato RAI con microfono e telecamera.Raccontando le fasi concitate del salvataggio dell’uomo, il dottor Manso ammette che: “E’ stato un momento di forte tensione, sul tetto, con i piedi sulle tegole che scivolavano, ho visto che non ascoltava più, farfugliava e si penzolava nel vuoto con la chiara intenzione di lanciarsi” Questi momenti di trattativa sono molto delicati e si sente una forte responsabilità, perché basta un dettaglio, una parola o un movimento sbagliato e la vita che tenti di salvare ti sfugge via. Per fortuna tutto è andato bene, l’uomo è stato fatto scendere dal tetto ed è stato sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio e ci auguriamo per lui una pronta ripresa.

Pubblicato da Agente LISA su Sabato 13 febbraio 2016

Share