S

i è svolto ieri pomeriggio (28 luglio 2015) il primo incontro ufficiale del nuovo Commissario dell’Azienda USL 2 di Lucca e delle altre 4 Aziende sanitarie dell’Area Vasta Nord Ovest (1 di Massa Carrara, 5 di Pisa, 6 di Livorno e 12 di Viareggio) Maria Teresa De Lauretis – insieme al Vice Commissario Joseph Polimeni – con l’esecutivo della Conferenza dei Sindaci dell’Azienda USL 2. Il confronto, auspicato dagli Amministratori nell’ultima seduta dell’organismo e prontamente accordato dal Commissario, ha rappresentato un’occasione per fare il punto della situazione sulla situazione socio sanitaria in essere e sulle prospettive future, quindi in vista della costituzione della grande USL Tirrenica, che partirà ufficialmente dal 1° gennaio 2016. Erano quindi presenti: per la Piana di Lucca – oltre al Sindaco di Lucca e Presidente della Conferenza Alessandro Tambellini – Luca Menesini (Capannori), Alberto Baccini (Porcari), Maurizio Marchetti (Altopascio) ed Andrea Bonfanti (Pescaglia); per la Valle del Serchio Marco Bonini (Barga) Andrea Tagliasacchi (Castelnuovo), Patrizio Andreuccetti (Borgo a Mozzano) e Roberto Pagani (Sillano-Giuncugnano). Molti i temi trattati in questo primo incontro, che potranno essere approfonditi in successivi appuntamenti, anche su singoli argomenti. Si è parlato, tra l’altro, del Nuovo Ospedale di Lucca e anche della possibilità di realizzare un Nuovo Ospedale Unico della Valle del Serchio. Sono state poi affrontate le tematiche legate alla riorganizzazione in atto. In queste prime settimane si stanno ponendo le basi di un complesso percorso dal punto di vista amministrativo, per avviare e mettere in moto la “macchina”. Poi sarà fondamentale la collaborazione di tutte le Aziende sanitarie e dei territori coinvolti nel processo di riforma del sistema sanitario, per l’elaborazione di nuovi percorsi assistenziali efficaci e condivisi e per consentire la valorizzazione delle professionalità migliori e del patrimonio tecnologico più avanzato, in maniera da garantire ai cittadini un’assistenza sanitaria sempre più adeguata. I  Sindaci dell’esecutivo hanno ribadito che nell’immediato futuro Lucca – sia con la Piana che con la Valle del Serchio – deve avere un ruolo di riferimento nell’ambito dell’Area Vasta.

Share