Sanità, Fantozzi-Dondolini: “Dopo mesi di appelli, richieste e interrogazioni la Regione ha finalmente sbloccato le assunzioni. I nuovi infermieri devono prendere servizio immediatamente”
“All’ospedale Versilia, ma anche in tutte le altre strutture del territorio, mancano decine di infermieri alcuni a causa di malattie, infortuni o gravidanza, altri per pensionamento e mai sostituiti. Il personale è sottoposto ad un carico di lavoro stressante e debilitante”
Viareggio 08/01/2021 – “Dopo mesi di appelli, richieste, interrogazioni la Regione ha finalmente annunciato di aver sbloccato le assunzioni di infermieri e operatori sanitari. L’auspicio è che i nuovi infermieri entrino immediatamente in servizio perché è a rischio la tenuta del sistema. All’ospedale Versilia, ma anche in tutte le altre strutture del territorio, mancano decine di infermieri alcuni a causa di malattie, infortuni o gravidanza, altri per pensionamento e mai sostituiti, altri sospesi perché non in regola con l’obbligo vaccinale. E così l’ospedale, anche in questa ondata, è nuovamente in affanno” dichiarano il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Vittorio Fantozzi, presidente della Commissione regionale sulla pandemia, ed il consigliere comunale di Viareggio, Marco Dondolini.
“Il personale dell’Ospedale Unico della Versilia è sottoposto ad un carico di lavoro stressante e debilitante, una endemica carenza che la pandemia non ha fatto che acuire. La gestione degli ospedali dipende spesso dal ricorso agli straordinari del personale visti i tagli effettuati anno dopo anno. La carenza di personale, anche nelle strutture sanitarie della Versilia, grava enormemente sulle spalle dei lavoratori in servizio. Nei mesi ci siamo fatti portavoce delle preoccupazioni sia del personale medico, infermieristico e di tutti gli operatori sanitari, sia dei cittadini la cui sicurezza e il cui diritto alla salute sono messi a rischio” sottolineano Fantozzi e Dondolini.

Share