Azienda USL Toscana nord ovest:sanlucalucca

Lucca, 2 maggio 2016 – Si riunirà mercoledì 4 maggio la commissione disciplinare dell’Azienda USL Toscana nord ovest che valuterà la posizione dei due medici, il radiologo e l’urologo, dopo il grave errore che ha portato all’asportazione di un rene non malato ad un paziente sottoposto a nefrectomia all’ospedale di Lucca.
Verrà invece stabilita nella giornata di domani (martedì 3 maggio) la composizione della commissione, formata da tecnici, chiamata dalla Direzione Sanitaria a valutare l’esatta dinamica dei fatti.
Si stanno quindi portando avanti le azioni necessarie per fare piena luce su quanto avvenuto e sulle responsabilità di una vicenda drammatica e dolorosa anche per tutto il personale sanitario.

Intanto l’Azienda USL Toscana nord ovest evidenzia che il personale sanitario del carcere, che ha seguito fin dall’inizio il paziente curandolo in maniera da lui stesso definita soddisfacente, fa parte anch’esso dell’Azienda ed ha lavorato in sinergia e in pieno accordo con gli operatori dell’ospedale San Luca, dove poi è stato purtroppo compiuto il drammatico errore.
Si ribadisce anche la piena disponibilità a venire incontro a tutte le esigenze del paziente per un successivo percorso terapeutico.

Share