Rush finale per la mostra “Cava” alla Fondazione Arkad

Nella galleria espositiva della Fondazione Arkad a Seravezza prosegue fino al 28 ottobre la mostra “Cava, la cava di marmo come opera d’arte”: oltre 100 opere di 78 diversi artisti internazionali (fotografi, scultori, pittori, videomaker, architetti, designer) chiamati ad interpretare il tema della cava in chiave artistica, con il fine di valorizzare l’indiscutibile bellezza e il fascino delle montagne di marmo. La mostra si può visitare dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 13, il sabato e la domenica dalle ore 17 alle 20 oppure su appuntamento (telefonando al 0584 757034).

È in preparazione intanto lo spettacolo di chiusura della rassegna, affidato all’attrice versiliese Elisabetta Salvatori con il monologo “La bimba che aspetta”. La rappresentazione sarà preceduta da una serie di iniziative che animeranno l’intera giornata di domenica 28 ottobre.

Share