Il fine settimana che è in arrivo, il pilota lucchese, che quest’anno ha incame- rato diversi allori, tra cui il titolo di IV zona, l’Open Rally Toscano, il terzo posto finale nella serie IRCup, oltre che conseguire tre vittorie assolute, sarà tra i protagonisti della gara-spettacolo sull’autodromo brianzolo con una partecipazione del tutto partico- lare. Particolare perché sarà al via nella doppia veste di pilota/navigatore, alternandosi alla guida della vettura designata con l’ami- co Gabriele “Ciava” Ciavarella, il driver massese, spesso rivale in gara, con cui vi è una forte amicizia.

MICHELINIL’accoppiata sarà in gara con una Mitsubishi Lancer Evo IX preparata in Gruppo R dal Team Bernini Rally e l’interesse della parte- cipazione sarà nel fatto che i due si alterneranno alla guida della berlina giapponese “dei tre diamanti”, scambiandosi quindi anche il ruolo di copilota.

Per Michelini sarà un ritorno alle origini, avendo mosso i primi passi nel mondo delle corse su strada proprio “leggendo le note”, per poi passare al volante ed arrivare allo status di oggi.

Il Monza Rally Show anche quest’anno si presenta ricco di argomenti d’interesse, offerti dai molti personaggi dello sport non solo rallistico presenti, ai quali si affiancheranno numerosi personaggi del mondo dello spettacolo e della televisione, tutti riuniti in una tradizione rinnovata negli anni che, grazie alla creazione di eventi e iniziative collaterali all’interno del paddock, hanno portato nel 2014 ben 50mila spettatori ad assistere alla manifestazione. Un pubblico appassionato che continua a crescere per questo immanca- bile appuntamento, unico nel suo genere, nato nel 1978.

“Insieme a Ciavarella – commenta Rudy Michelini – abbiamo deciso di partecipare a questa gara in un modo non certo usuale per entrambi, non montiamo in macchina con noi il personaggio famoso per fare notizia ma ci “sacrificheremo” entrambi a leggere le note, per vedere l’effetto che fa. Io anni fa l’ho fatto, per lui sarà la prima volta sul sedile di destra. Ci sarà da divertirsi insieme ai nostri partner in un palcoscenico comunque unico ed irripetibile!”.

Share