Roberto Cortopassi confermato segretario generale dello Spi Cgil della provincia di Lucca

“Lo Spi sarà sempre più presente sul territorio, anche nelle zone remote e di montagna, sia in Versilia che in Garfagnana e apriremo entro novembre due Sportelli Sociali a Lucca e a Viareggio, per aiutare i pensionati ad esercitare i propri diritti, usufruire di agevolazioni e assistenza socio-sanitaria, risolvere le piccole e grandi difficoltà burocratiche quotidiane”.
Questi gli obiettivi concreti di mandato di Cortopassi, contenuti nel documento politico elaborato nelle assemblee delle nove Leghe e discusso nel congresso provinciale che si è svolto l’11 ottobre al Real Collegio di Lucca. Cortopassi – 70 anni, viareggino, ex lavoratore Telecom – è stato rieletto all’unanimità; aveva assunto l’incarico il 29 marzo scorso e, subito dimissionario, ha gestito la stagione congressuale della categoria che conta oltre 17 mila iscritti.
“Diamo priorità alla contrattazione sociale e sanitaria con le amministrazioni locali e le aziende sanitarie – spiega il segretario – per rendere accessibili i diritti e i servizi pubblici, in una fase in cui i pensionati spesso si fanno carico del welfare familiare di figli e nipoti e poi c’è la grande questione delle pensioni, attuali e future. La nostra proposta come sindacato, a livello nazionale, è l’istituzione di un fondo pensionistico ad hoc per le generazioni più giovani che rischiano di avere pensioni da fame”.
Il congresso ha eletto anche gli 81 delegati usciti dal voto delle assemblee, i 46 delegati al congresso provinciale della Cgil – in programma il 15 e 16 ottobre, sempre al Real Collegio di Lucca – e i 13 delegati al congresso regionale toscano dello Spi, che si terrà ad Arezzo l’8 e 9 novembre.

Daniela Francesconi

Share