RISO FREDDO AL PROFUMO DI LIMONE10801760_724259354339980_1946355359663748369_n

questa piatto mi è stato servito ad un ricevimento di una importantissima casa vinicola che ha una cantina con una linea i vini al confine tra la provincia di Grosseto e Livorno, un piatto che a prima vista sembra quello di tutti i giorni ma l’aggiunta del profumo di limone fa di esso una raffinatezza.
Lessate il riso, fatelo raffreddare, nel frattempo lessate delle uova poi sgusciatele e tagliatele in 8 spicchi, lavate accuratamente dei capperi facendogli perdere il sapore dell’aceto o del sale se prendete quelli sotto sale, olive grosse, nere, di quelle in barattolo di lamiera conservate al naturale, pomodorini secchi tagliati finissimi, tonno di buona qualità che scolerete bene dall’olio e sbriciolerete senza spappolarlo, pomodorini, i più piccoli, i più dolci e maturi che trovate e li tagliate a metà.
il tocco che caratterizzerà questo piatto sarà una grattugiata di buccia di limone, solo il giallo (o anche il succo)
assemblate prima tutti i condimenti escluso le uova, salate e pepate, condite con olio evo, lasciate riposare, i pomodori freschi rilasceranno i loro succhi che serviranno a insaporire il riso e dargli una colorazione rosa appena accennata.
assaggiate il condimento e decidete se il limone è poco o giusto, deve essere un profumo, una freschezza aggiunta e non predominante.
mettete ora il condimento nel riso e giratelo assieme agli ingredienti con estrema delicatezza, aggiungete le uova e servite.
DI EZIO LUCCHESI

Share