RIFONDAZIONE SU RSA VILLA LAGUIDARA

Appresa la notizia, con dispiacere, della vendita della RSA Laguidara e nuova Villa Laguidara, che ha rappresentato per anni un punto di riferimento per i residenti nel comune di Pietrasanta e non solo, che dava lustro anche alla Misericordia di Marina Di Pietrasanta considerato lo spirito di servizio con cui era nato, ovvero quello di assistere soggetti anziani o utenti con patologie. Riferiamo così alla stampa che risposta alcuna è stata data da parte del governatore alle nostre richieste di delucidazione, dopo che lo scrivente Partito della Rifondazione Comunista si era fatto portatore di interessi diffusi della cittadinanza e dei lavoratori.

Nonostante la Misericordia non fosse obbligata a risponderci, pensavamo che la volontà di trasparenza che un’associazione del terzo settore deve, almeno, ai suoi volontari avrebbe prevalso, così non è stato.

Provvederemo pertanto il prima possibile ad entrare in possesso dell’atto di vendita, adesso pubblico, per farne le adeguate consultazioni e coinvolgere sul tema la cittadinanza.
Come partito chiediamo e pretendiamo ora garanzie, anche dal sindaco di Pietrasanta, che non venga modificato il vincolo di destinazione sugli immobili che deve rimanere finalizzato alle mansioni di pubblica utilità che ora svolgono, nel rispetto anche delle volontà di alcuni donatori di questi.

Oltre alle garanzie sulla qualità del servizio, che non deve in nessun modo peggiorare, nel rispetto di chi in quelle strutture continua ad operare, si pretende che non siano modificati il numero di posti, le occupazioni e i turni dei lavoratori. Entusiasti delle segnalazioni già raccolte rilanciamo inoltre il numero telefonico del partito 3517761555 a disposizione 24h, ove in forma anonima da noi garantita i lavoratori dipendenti potranno contattare la nostra segreteria per informarci di tutte le problematiche lavorative da loro incontrate al fine di farle nostre e agire in merito.

Partito della Rifondazione Comunista

Circolo di Pietrasanta

Share