Restauro a Villa Roggio,  A  Pescaglia

Un gioiello restituito al suo antico splendore. il 13 ottobre a Castello di Villa a Roggio nel comune di Pescaglia, il direttore del Museo del castagno di Colognora di Pescaglia e monsignor Ghilarducci parroco di Colognora, hanno mostrato come si presenta oggi la chiesa di San Michele alla fine della primo lotto dei lavori di recupero e restauro che prevedeva la ripulitura esterna della pieve e del campanile, come pure il restauro di parte del pavimento e del tetto.

La chiesa risale attorno all’anno mille e viene citata in alcuni documenti risalenti al 1048. Sulla facciata reca incisa la data 1400 probabilmente anno in cui fu rifatta questa parte della chiesa. La facciata fu decorata con quattro bacini ceramici disposti a croce risalenti intorno all’ undicesimo secolo. Gli originali sono stati rimossi nel 1973 e conservati nel museo Guinigi, quelli che si vedono oggi sono delle copie.
I lavori proseguiranno con un secondo lotto per il restauro di una stanza che fu la canonica, e l’allestimento dell’impianto elettrico e altre rifiniture esterne

FONTE UNIONE DEI COMUNI

 

Share