A un giorno dal lancio dell’Appello per Salvare l’Acquedotto Monumentale del Nottolini mi sembra giusto dare un primo resoconto:
Ho ricevuto molte telefonatealcune veramente significative e decisiveanche se tutto è nelle mani del “sempre assente” Comune di Luccadato che il Monumento è di sua proprietà.
Spero che almeno che il Comune di Capannoriche non è proprietario ma che ha sul suo territorio la maggior parte delle arcatenonchè la totalità delle Sorgentifaccia sentire la sua voce.
Facebook: ho lanciato l’Appello su due pagineL’Informatore lucchese e Salviamo il Nottolini:
nella prima si sono avute ad ora più di 600 condivisioni
nell’altra quasi 700per un totale dopo solo 24 oredi circa 1.300 clic.
Twittermolte le condivisionima non ho un numeratore ad hoc.
Sito: http://www.salviamoacquedottonottolini.blogspot.com circa 200 aperture della pagina dedicata.
Mi sembra un risultato incoraggiante per cui continuerò a mantenere la possibilità  di condividere l’Appello fino al 30 novembre 2016dando modo ad ancora più persone di manifestare la loro affezione al Monumento.
Devo ringraziare il giornale IL TIRRENO per l’ottimo servizio fatto sul “Nottolini” dimostrando amore per i nostri Monumenti in pericolo e la città di Lucca.

Voglio ringraziare anche “Lo Schermo” e “la Voce di Lucca” per l’ampio spazio dato all’Appello e l’interesse dimostrato.
Spero vivamente che anche le altre testate giornalistichecartacee e webvogliano cortesemente dedicare nei prossimi giorniun minimo di spazio per le sorti di questo spettacoloso Monumentofrutto dell’ingegno luccheseormai in pieno degradocon rischi anche di crolli in alcune emergenze.

Chiunquecittadinoturistagiornalista o politicovoglia fare un giro con me per vedere le problematiche oggettive di questo Monumentosarebbe per me un piacere ed un onore accompagnarlo.
Per questo lascio nuovamente il mio cell. 3480533233 e la mia mail: colucci.lu@alice.it.
francesco colucci

Share