Real Collegio Estate, un pubblico di oltre 3000 spettatori

 

Soddisfatto il presidente del Real Collegio, Francesco Franceschini

Si è chiusa lo scorso 15 settembre l’edizione zero della rassegna culturale Real
Collegio Estate e, per il presidente Francesco Franceschini, è tempo di tracciare
un primo bilancio: “Volevamo dare un segnale alla città: il Real Collegio è uno
spazio aperto, con una sua vocazione propositiva e contenuti propri. La
riqualificazione del chiostro medievale di Santa Caterina, il più antico del
complesso architettonico, ha determinato l’occasione”. Gli appuntamenti di Real
Collegio Estate sono stati 20 e hanno potuto contare sulla collaborazione e
sull’esperienza di realtà consolidate, come Virtuoso & Belcanto, Animando, Circolo
Lucca Jazz, Teatro del Giglio e Cantiere Obraz. “Ringrazio tutti coloro che si sono
spesi per un calendario di qualità – aggiunge Franceschini – e il giornalista Paolo
Mandoli, che per 8 martedì consecutivi ha condotto i talk di approfondimento e
attualità. Focus sulla vita cittadina, con i protagonisti del dibattito contemporaneo
intervistati con eleganza e professionalità”. Tra questi, il sindaco Alessandro
Tambellini, il presidente della Provincia Luca Menesini, il vescovo Paolo Giulietti, il
patron del Summer Festival Mimmo D’Alessandro e il presidente di Lucca Crea,
Mario Pardini. “Abbiamo portato nel chiostro musica dal vivo, laboratori teatrali,
spettacoli. Oltre tremila presenze, curiose ed entusiaste di fare esperienza di un
angolo di Lucca nascosto e poco noto ai più”, commenta ancora Franceschini.
“Siamo già al lavoro per la prossima edizione: vorremmo costituire una sorta di
‘comitato tecnico’ per valutare le proposte artistiche che già sono arrivate e che
arriveranno. Il Real Collegio – conclude Franceschini – è storicamente un luogo di
educazione e formazione: per questo è nostra intenzione valorizzare sempre più
l’espressione dei giovani”. Chi fosse interessato, potrà inviare il proprio progetto
artistico a info@realcollegiolucca.it

Share