U

n evento imperdibile quello di domenica 2 agosto alle ore 21:30 in Piazza delle Erbe. Francesco Piccolo autore di fama nazionale che sta spopolando grazie all’ultimo suo bestseller: Momenti di trascurabile infelicità incontrerà il pubblico per un’ora di riflessione su questo prontuario dal ritmo scattante fatto di storielle brevi e lapidarie asserzioni. Un libro che rievoca una vita aggrovigliata come una cuffietta dopo che l‘abbiamo tenuta in tasca.  Un appuntamento culturale organizzato dal Comune di Castelnuovo Garfagnana in collaborazione con la Libreria Ubik di Lucca, dopo i saluti del Sindaco Andrea Tagliasacchi, vedrà sul palcoscenico questo maestro degli aforismi che vedono noi italiani al centro spesso di ironiche e divertenti considerazioni. Francesco Piccolo (nato a Caserta nel1964) è scrittore e sceneggiatore. Per Einaudi ha pubblicato: La separazione del maschio (2008), Momenti di trascurabile felicità (2010), Il desiderio di essere come tutti (Premio Strega 2014), Momenti di trascurabile infelicità (2015). Negli Einaudi Tascabili sono stati riproposti: Storie di primogeniti e figli unici (2012), Allegro occidentale (2013) e L’Italia spensierata (2014). Ha firmato sceneggiature per Nanni Moretti (Il Caimano, Habemus Papam, Mia madre), Paolo Virzì (My name is Tanino, La prima cosa bella, Il capitale umano), Silvio Soldini (Agata e la tempesta, Giorni e nuvole), Francesca Archibugi (Il nome del figlio). Collabora con il Corriere della sera. È stato anche autore di programmi televisivi quali “Vieni via con me”, “Quello che (non) ho” e “Viva il 25 aprile”. Ha vinto il Premio Strega 2014 con il libro Il desiderio di essere come tutti, romanzo-confessione sulla sinistra italiana edito da Einaudi. In caso di maltempo l’evento verrà spostato al Teatro Vittorio Alfieri.

Share