RAVIOLI DI FARINA DI NECCIO E FUNGHI12744207_907585196007394_3127368202891082555_n

ricetta della zona di Casoli di Bagni di Lucca
– 100 g di farina di castagne, 150 g di farina bianca, 150 g di funghi, 1 pezzetto di scalogno, 2 uova, 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva, sale, pepe – Setacciate insieme le due farine, disponetele a fontana in una capace ciotola, sgusciate al centro le uova, unite un pizzico di sale e amalgamate, aggiungendo qualche cucchiaino di acqua, un po’ per volta, per poter lavorare l’impasto. Trasferitelo poi sulla spianatoia, lavorate ancora qualche minuto finché la pasta risulta ben liscia e omogenea, poi avvolgetela nella pellicola e mettetela in frigorifero per 30 minuti. Nel frattempo, pulite i funghi e tritateli grossolanamente. Tritate fine anche lo scalogno, fatelo appassire con 2 cucchiai di olio, poi unite i funghi, sale, pepe e cuocete per una decina di minuti, fino a quando diventano morbidi e asciutti. Fate raffreddare. Stendete la pasta allo spessore di 1 mm. circa e tagliatela a strisce larghe 4 cm. Disponete dei mucchietti piuttosto piccoli di funghi su una metà di ciascuna striscia, distanziandoli l’uno dall’altro, inumidite i bordi, ripiegate la pasta e fatela aderire ai lati e intorno al ripieno. Ritagliate quindi i ravioli e fateli asciugare un’oretta su un canovaccio. Cuoceteli per 7 minuti circa in acqua salata in ebollizione, scolateli e conditeli semplicemente con il rimanente olio crudo. DI EZIO LUCCHESI

Share