«Questa è un’ottima notizia. Con l’affidamento del primo lotto dei lavori (annunciato questa mattina in Palazzo Orsetti dal Presidente della Regione Rossi e dal Sindaco Tambellini, e la conclusione dell’opera prevista entro il 2020, ndr.)  si apre uno spiraglio di luce per la mobilità complessiva della Toscana e in particolare della provincia di Lucca». Così Stefano Baccelli commenta a caldo la presentazione del progetto per il raddoppio della linea ferroviaria Lucca-Pistoia, illustrato questa mattina a Palazzo Orsetti dai sindaci di Lucca e Pistoia e dal presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi. «Una notizia che ci rende orgogliosi e ci conferma che la strada che abbiamo seguito fino ad oggi, come Provincia di Lucca, era giusta. Il raddoppio rientrava infatti tra le priorità dell’accordo siglato tra gli enti locali in Provincia nel marzo del 2008 per lo sviluppo del sistema della mobilità della Piana di Lucca e il potenziamento della ferrovia è sempre stato al centro della nostra azione di governo. Un tassello imprescindibile per lo sviluppo stesso della Toscana. Esistono investimenti importanti sull’alta velocità, che però perdono di significato se Firenze resta scollegata da tutte le altre provincie toscane». «Per me resta fondamentale – ribadisce Baccelli – che il raddoppio della linea ferroviaria si estenda fino a Viareggio, dotando così anche la Versilia di infrastrutture adeguate per un collegamento efficace con Firenze. Stiamo parlando di una tratta – quella Viareggio – Lucca – Pistoia – Firenze – percorsa ogni giorno da tantissime persone: studenti, lavoratori, pendolari di vario genere e turisti, soprattutto nei mesi estivi. La mobilità ferroviaria è una delle tematiche più sentite da chi vive in provincia di Lucca: una questione che conosco benissimo e sulla quale mi impegnerò in prima persona nel Consiglio Regionale. Intanto voglio ringraziare la Regione, in particolare Enrico Rossi, che su questo aspetto ha sempre collaborato fattivamente con gli enti locali e ha sempre fatto sentire la propria voce».

 

 

ferrovia-un-binario

 

 

 

 

serravalle_pistoiese_stazione_ferroviaria_masotti_12

 

Share