CON UN BALZO DI OLTRE IL 6% RISPETTO ALLO STESSO PERIODO DELLO SCORSO ANNO. A
MARZO ABBATTUTO IL MURO STORICO DELL’80%

Vola la raccolta differenziata nel comune di Seravezza. I dati relativi al
primo semestre 2017 forniti in questi giorni da Ersu certificano infatti
il raggiungimento della media record del 77,5%, contro il 71,4% medio
dello stesso periodo del 2016. Un balzo in avanti di oltre 6 punti
percentuali, che colloca stabilmente Seravezza nell’élite dei comuni
virtuosi della Toscana in materia di raccolta differenziata. E il
risultato semestrale avrebbe potuto essere ancor più eclatante se ad
abbassare la media non fossero stati i mesi di gennaio e febbraio,
comunque migliori rispetto al dato complessivo dell’anno precedente ma
inferiori rispetto a quelli della successiva primavera, in cui si è
persino abbattuto lo storico muro dell’80%. Ecco il dettaglio della
progressione nel primo semestre 2017: gennaio 73,2%, febbraio 75,2%, marzo
80,4%, aprile 78,5%, maggio 77,1%, giugno 79,9%. Il 2016 si era chiuso con
una media annuale di raccolta differenziata al 72,1%.

«Siamo estremamente soddisfatti per come sta andando la raccolta
differenziata nel nostro comune», commenta l’assessore all’ambiente Dino
Vené. «Stiamo raccogliendo i buoni frutti di un impegno globale che vede
impegnati tanto l’Amministrazione Comunale quanto i cittadini ed Ersu
nell’attuare politiche di contenimento della produzione dei rifiuti, nella
differenziazione e nel recupero, nella tutela dell’ambiente. E, in
effetti, proprio questa sinergia fra tutti gli attori in campo è il vero
segreto del successo, l’elemento sul quale continuare a puntare per
migliorare ulteriormente la raccolta differenziata. Nei nuovi ed
importanti progressi conseguiti ha sicuramente pesato in positivo il
potenziamento della raccolta di prossimità nei paesi della montagna e la
campagna contro i furbetti di paese, attuata con l’inasprimento delle
sanzioni e con l’impiego di telecamere mobili per individuare i
trasgressori. Importante anche la capacità di ascolto dimostrata dal
nostro ufficio ecologia, sempre pronto a rispondere a segnalazioni ed
esigenze dei cittadini. Siamo sicuri che a molto sia servita infine la
campagna di educazione ambientale svolta nelle scuole, con i bambini
informati e coinvolti nelle buone pratiche ambientali che poi, attraverso
loro, sono filtrate e si sono imposte in ambito familiare».

Al di là dei risultati di carattere ecologico – importantissimi –, le
economie che derivano dal calo della produzione dei rifiuti consentono al
Comune di investire in nuovi servizi, com’è stato di recente con il
potenziamento dello spazzamento meccanizzato nel capoluogo e nella piana e
nell’avvio di questo servizio nei paesi della montagna. Adesso,
assessorato all’ambiente ed Ersu stanno mettendo a punto una nuova
iniziativa nell’ambito del conferimento premiante, con un meccanismo che
andrà a stimolare ulteriormente le buone pratiche della differenziazione e
del corretto conferimento dei rifiuti puntando anche ad un ulteriore
taglio della Tari, già scesa mediamente del 3% nel 2016 e del 5%
quest’anno. Il progetto partirà nel mese di settembre.

Si ricorda che per ogni segnalazione e informazione è possibile rivolgersi
all’ufficio ecologia del comune di Seravezza, telefono 0584 757762, aperto
al pubblico il lunedì e il giovedì dalle 9 alle 12,30. Per questioni più
strettamente inerenti ai servizi di raccolta si può contattare Ersu al
numero verde 800 942540.

Share