quasi un milione di euro per interventi di riqualificazione del centro di Querceta. Risorse garantite da una perequazione immobiliare a Ponte di Tavole

Quasi un milione di euro per interventi di riqualificazione del centro di Querceta. L’Amministrazione comunale dà corpo alle previsioni programmatiche di valorizzazione della frazione più popolosa del Comune annunciando un massiccio investimento. Le risorse deriveranno da un’importante perequazione urbanistica e saranno destinate in via prioritaria alle piazze, fulcro della vita cittadina e del commercio. Come annunciato giorni fa dal sindaco Riccardo Tarabella, se ne parlerà a settembre con gli stessi residenti, con gli operatori commerciali e con tutte le realtà economiche e associative che hanno un ruolo nella vita del paese. «Il risanamento delle piazze e la riqualificazione del centro sono scritti nel nostro programma di mandato e sono da tempo inseriti nei nostri piani pluriennali, ma fino ad oggi non abbiamo potuto dar corso agli interventi per mancanza di risorse», spiega il primo cittadino. «Adesso cogliamo l’occasione di questa entrata straordinaria. La nostra idea è di lavorare sul sistema delle piazze – Matteotti, Pellegrini, Pertini, Alessandrini – migliorando l’immagine e la vivibilità dell’ambiente urbano. Ne parleremo con i cittadini».

Le risorse da impiegare saranno messe a disposizione dai privati. Il Comune prevede infatti di incassare un contributo di 1 milione 200 mila euro a seguito della realizzazione di una nuova struttura di vendita di medie dimensioni a Ponte di Tavole, nell’area oggi abbandonata e in forte degrado che fino a qualche anno fa ospitava un grande magazzino di materiali edili. Parte delle risorse saranno investite in loco, in particolare per l’allargamento del tratto iniziale di via Ciocche, per migliorare e mettere in sicurezza l’intersezione – assai problematica e pericolosa – della stessa via Ciocche con via Federigi e con la pista ciclo-pedonale, per creare un nuovo accesso ciclo-pedonale sull’argine del fiume Versilia e per realizzare un nuovo parcheggio pubblico. Complessivamente le superfici destinate a uso pubblico saranno pari a 3.800 metri quadrati, vale a dire il 60% dell’area interessata dall’intervento. A fronte delle cessioni i proprietari del comparto saranno autorizzati a realizzare un nuovo supermercato con superficie di vendita di poco inferiore ai 1000 metri quadrati.

«Dopo una serie di incontri preliminari con i proponenti abbiamo deciso di dare corso alle procedure autorizzative giudicando l’intervento utile non solo per il recupero estetico e funzionale di un’area da troppo tempo abbandonata, ma anche per la possibilità che la perequazione ci offre di avviare finalmente l’intervento sul centro di Querceta troppo a lungo rimandato», spiega il vicesindaco e assessore all’urbanistica Valentina Salvatori. «Le procedure ufficiali sono partite in questi giorni con l’avvio della verifica di assoggettabilità alla Valutazione Ambientale Strategica (VAS), atto propedeutico alla redazione delle necessarie varianti al regolamento urbanistico e al piano strutturale e alla definizione del vero e proprio piano attuativo di iniziativa privata. Questa prima fase impegnerà vari enti – fra cui Regione Toscana, Provincia di Lucca, Genio Civile, Usl Toscana Nord Ovest e Autorità di bacino distrettuale – in una valutazione strategica di carattere generale di ammissibilità dell’intervento. Una fase che stimiamo possa esaurirsi nell’arco di circa un mese. In autunno dovremmo essere quindi in grado di fare il primo passaggio in Consiglio comunale per l’adozione delle varianti».

Pochi giorni fa, sempre in tema di opere pubbliche, l’assessore al ramo Giuliano Bartelletti ha annunciato il varo di un pacchetto da circa 326 mila euro da finanziare con l’avanzo di amministrazione 2018 e riguardante altre zone del territorio comunale. Tra i vari impegni di spesa, quelli per la manutenzione straordinaria e l’arredo urbano delle piazze centrali di Seravezza capoluogo, di Ripa e di Pozzi, per l’adeguamento di alcuni servizi allo stadio comunale, per la ristrutturazione dei cimiteri di Seravezza e Querceta, per la manutenzione straordinaria di via Venezia ad Azzano, per il trasferimento del comando di polizia municipale e della scuola dell’infanzia di Basati, per nuovi dissuasori di velocità e attraversamenti pedonali rialzati. Un’ulteriore disponibilità di circa 114 mila euro sarà destinata a settembre a completare il quadro degli interventi con un primo stanziamento anche per il nuovo parcheggio di Cerreta Sant’Antonio.

Share