Quasi terminati i lavori in via Amendola a Pescia. 

 

 

Giurlani “Nel giorno della disabilità un bel segnale della città per l’abbattimento delle barriere architettoniche”

 

Sono in dirittura di arrivo i lavori, costati circa 220mila euro,  in via Amendola a Pescia, che fanno parte di un progetto più ampio di riqualificazione e miglioramento della mobilità di tutti che riguarda diverse zone della città.

 

Per l’intervento, che è consistito nell’abbattimento delle barriere architettoniche della strada verso i giardini Matteotti, nel rifacimento dell’illuminazione con lampade a led per una visibilità ottimale e minori consumi , nella ricostruzione del marciapiede fino alla sede dell’Aci e nell’installazione una ringhiera protettiva,  il comune di Pescia ha ricevuto un finanziamento regionale.

 

 

 

 

 

 

 

“Nel giorno mondiale della disabilità noi possiamo annunciare l’ ormai imminente conclusione dei lavori in via Amendola- sostiene il sindaco Oreste Giurlani- che hanno una duplice valenza : migliorano molto il decoro e l’immagine della zona e , soprattutto, sono molto funzionali e permettono a chi ha difficoltà di potersi spostare con molta maggiore sicurezza. Peccato per quel furto di quattro lampade fra quelle inserite nel marciapiede, che mi ha molto irritato, ma l’importanza di questa bella opera pubblica rimane inalterata”.

 

I lavori hanno riguardato una strada del centro cittadino, via Amendola,  molto frequentata, che collega l’ex mercato dei fiori al centro storico e che assumerà una rilevanza sempre maggiore con l’imminente completamento della riqualificazione della storica struttura, destinata a diventare una grande piazza coperta con esplicita vocazione a ospitare eventi e manifestazioni per i giovani e giovanissimi. La scelta dell’amministrazione comunale è stata di effettuare i lavori tenendo aperta una carreggiata.

 

Share