Quasi mezzo milione per la sicurezza dei corsi d’acqua in Valle del Serchio

 

VALLE DEL SERCHIO – I soldi arrivano direttamente dai fondi europei del Piano di sviluppo rurale sulla linea di stanziamento per le cosiddette “aree interne” e andranno a finanziare sei interventi in altrettanti punti della zona montana della Valle del Serchio.

 

In Valle del Serchio arriveranno quasi 500 mila euro da parte del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord. I soldi arrivano direttamente dai fondi europei del Piano di sviluppo rurale sulla linea di stanziamento per le cosiddette “aree interne” e andranno a finanziare sei interventi in altrettanti punti della zona montana della Valle del Serchio.

Le risorse serviranno per lavori di messa in sicurezza dal dissesto idrogeologico nei pressi dei corsi d’acqua, nell’abitato di Pieve San Lorenzo, nel comune di Minucciano (85mila euro); nel fosso del Falascheto in località Campaiana nel comune di Villa Collemandina (60mila euro); a Fornoli nel comune di Bagni di Lucca (51mila euro), a Calcinaia di Camporgiano (77mila euro); nel campo spirtivo della Villetta nel comune di San Romano in Garfagnana (74mila euro); nella zona di Ceserana, a Fosciandora (52mila euro); nel comune di Molazzana (80mila euro).

Soddisfazione è stata espressa dal presidente del Consorzio, Ismaele Ridolfi, che sottolinea che grazie a questi interventi potranno essere risolte alcune criticità del territorio.

Apprezzamento è stato espresso anche dagli amministratori locali che a suo tempo avevano segnalato al Consorzio le varie problematiche.

Share