quando gli auguri si scrivevano a mano29594523_10155513410496814_9120796121577396383_n

Un tempo, per Pasqua e Natale era consuetudine comprare biglietti e cartoncini, scegliendo con cura i soggetti raffigurati, e scrivere con bella calligrafia una tipica frase di auguri a zie, nonni, parenti, amici, e poi si imbucava… poi si aspettava a nostra volta l’arrivo degli auguri dedicati a noi, che si conservavano per ricordo…..era una bella abitudine, poi soppiantata dal telefono, ora da Whatsapp, o additittura ignorata..

Share