Capannori – Qualità dell’aria, incentivi fino al 100% del costo per sostituire vecchi camini, stufe e caldaie.

 

 

 

Gli incentivi mirano a ridurre le polveri sottili generate dalla combustione della legna. Si ricorda che dal 1 novembre al 31 marzo, a Capannori sotto i 200 metri di altitudine, in presenza di sistemi di riscaldamento alternativi, è vietato l’uso di generatori di calore alimentati a biomasse (caminetti aperti, stufe e caldaie con classe emissiva inferiore alle 3 stelle), come da deliberazione della Giunta regionale n.1075 del 18 ottobre 2021.

Studi di approfondimento sulle componenti del particolato atmosferico (Progetto Regionale PATOS 3) [vedi https://www.regione.toscana.it/…/progetto-patos…] hanno permesso di quantificare esattamente i contributi all’inquinamento delle varie sorgenti: in particolare, presso la stazione di Capannori la combustione delle biomasse contribuisce, nelle giornate di superamento, per il 53,4% e il traffico per il 15,2%.

Informati su www.aria.toscana.it e presso il nostro Comune (https://www.comune.capannori.lu.it/aria-di-toscana/) per gli incentivi alla sostituzione dei vecchi impianti e per tutte le azioni messe in campo per migliorare la qualità dell’aria.

Share