Puccini Museum e Fondazione Barsanti e Matteucci: accordo di promozione reciproca

 

 

Lucca, 4 giugno 2019 – Il Puccini Museum Casa Natale di Giacomo Puccini e la Fondazione Barsanti e Matteucci hanno siglato una convenzione finalizzata alla promozione reciproca. Due realtà apparentemente distanti tra loro, ma accumunate da due fattori comuni le origini lucchesi dei personaggi Giacomo Puccini da un lato e Barsanti e Matteucci dall’altro, e la passione per i motori.

Giacomo Puccini, grande appassionato di vetture, cominciò la sua ‘carriera automobilistica’ acquistando, nel 1900, una De Dion-Bouton 5 CV, vista all’Esposizione di Milano di quell’anno e continuò ad acquistarne nel corso della sua vita. Tra le auto da lui possedute possiamo ricordare anche una Isotta Fraschini, un paio di Fiat, e pochi mesi prima della sua morte gli venne consegnata la modernissima e costosissima Lancia Lambda, con la quale compì il suo ultimo viaggio, il 4 novembre 1924, fino alla stazione di Pisa e, da lì, in treno per Bruxelles, dove subì la fatale operazione alla gola.

Padre Eugenio Barsanti e l’ing. Felice Matteucci, invece, iniziarono a lavorare assieme per realizzare un motore più pratico della macchina a vapore, e nel 1853 progettarono il motore a scoppio, che utilizzava la combustione interna, e depositarono una memoria per tutelare la proprietà dell’invenzione all’Accademia dei Georgofili. E poi nel 1854 a Londra ottennero la prima certificazione, cui seguirono brevetti in diverse nazioni europee. Grazie a loro fu dato il primo impulso all’industria automobilistica.

 

 

 

 

 

Grazie alla convenzione stipulata chi presenta il biglietto del Museo del Motore a scoppio sito in via S. Andrea a Lucca, di proprietà della Fondazione Barsanti e Matteucci potrà accedere al Puccini Museum con una riduzione sul costo del biglietto di ingresso. Viceversa la Fondazione Barsanti e Matteucci garantisce un ingresso al prezzo speciale di € 2,00 (costo biglietto intero € 3,00) a tutti coloro presenteranno il biglietto del Puccini Museum.

Per info: www.puccinimuseum.it

Share