Puccini e la sua Lucca Festival

 

Grande successo al Travellers Club di Londra per il Puccini e la sua Lucca Festival 

Lucca, 4 dicembre. Un grande successo a Londra, nel ventre del prestigioso Club The Travellers: è quello che è stato colto, per il quarto anno consecutivo, dal Puccini e la sua Lucca Festival. Il concerto Puccini at the Travellers, andato in scena lo scorso 2 dicembre, è stato un trionfo artistico e di pubblico ancor maggiore rispetto alle scorse edizioni. La serata vedeva la presenza delle massime cariche del Club – noto per essere frequentato specialmente dai corpi diplomatici ed esteri che hanno sede a Londra – tra cui spiccava anche il nuovo Presidente, Ivan Sedgwick.

“La testimonianza ulteriore – commenta Andrea Colombini, presidente e direttore artistico del Festival, oltre che membro dell’esclusivo club – che il binomio Lucca – Puccini continua ad essere vincente nel mondo. Noi lo esportiamo come nessun altro sulla più importante scena internazionale e, contestualmente, restiamo l’unica istituzione permanente a testimoniare questa coesione tra il Maestro e la sua città Natale, Lucca”.

 

 

 

 

 

 

 

Sul palco allestito per l’occasione sono saliti i solisti Li Guoling e Rodica Picireanu (soprani), Simone Frediani e Marco Mustaro (tenori), accompagnati dal pianoforte del Maestro Diego Fiorini. Il programma musicale ha rappresentato principalmente un tributo a Giacomo Puccini, con alcune incursioni nelle arie di Giuseppe Verdi. I motivi tratti da Tosca, La Boheme, Manon Lescaut, Madama Butterly, Gianni Schicchi e Turandot, insieme alle musiche da Aida, Otello, Rigoletto, Il Trovatore e La Traviata, hanno riscosso gli applausi scroscianti del pubblico.

Un successo autentico, dunque, nel cuore del più importante club britannico. Al punto che, per il 2020, è già in programma una replica che vedrà impegnata l’Orchestra Filarmonica di Lucca, diretta da Andrea Colombini, insieme al coro lirico della Versilia.

Share