Gruppo consiliare “ Movimento per Coreglia”

Coreglia Antelminelli 31.08.2016

Al Sig. Sindaco Valerio Amadei

SEDE

p. c. Al Sig. Prefetto di Lucca

Ufficio Territoriale del Governo

Piazza Napoleone n. 32

55100 – Lucca

Oggetto: interpellanza in merito alla reiterata inottemperanza da parte degli uffici nella consegna dei

documenti richiesti

Ricordato che in data 20.06 2016 questo Gruppo rivolse, a Lei, Sig. Sindaco, una interpellanza in merito

alla mancata consegna della documentazione regolarmente richiesta alle date 05.05.2016 (prot. n. 4192),

17.05.2016 ( prot. n. 4526) e 19.05.2016 ( prot. n. 4651)- ( all. n. 1) – con le quali chiedevamo quanto di

seguito riportato:

1) documentazione relativa a qualsiasi atto od iniziativa sia in essere che in programmazione ( eventuali

contatti preliminari) inerenti l’acquisizione di finanziamenti sia pubblici che privati, finalizzati alla

costruzione del nuovo stadio di Ghivizzano ( prot. n. 4192 e n. 4526 );

2) atti integrativi presentati dalla società ADIGEST ( appalto raccolta e smaltimento rifiuti urbani) in sede

di audizione del giorno 11.11.2015, finalizzata a motivare la loro proposta finanziaria a ribasso per lo

svolgimento del servizio, giudicata dall’Amministrazione comunale “anormalmente a ribasso” ( prot. n.

4651);

Ricordato altresì che le risposte alle nostre richieste sopra menzionate furono a noi inoltrate dagli uffici

solamente all’indomani della pubblicazione sulla stampa locale della sopra menzionata interpellanza e

precisamente in data 21.06.2016 ed in data 22.06.2016 (all.2 e all.3);

Sottolineato che le due risposte ricevute contenevano entrambi notizie generiche e già conosciute ma

non rispondevano nel merito a quanto da noi richiesto tanto che in data 29 giugno 2016 ed in data 7

luglio 2016 abbiamo provveduto ad inoltrare due note di sollecito di chiarimento ai due funzionari

competenti ( all. n.4 e all. n. 5);

Considerato quindi che ad oggi, a distanza di circa due mesi,nessuna notizia in relazione a quanto sopra è

ancora pervenuta al nostro indirizzo ;

Valutata la gravità dell’accaduto e la totale inottemperanza della normativa di settore che riportiamo

nuovamente a memoria ed a supporto delle nostre ragioni:

– art 43 della 267 (Testo Unico degli Enti Locali) e conseguentemente dell’art. 16 dello Statuto del

Comune di Coreglia Anteliminelli, i Consiglieri comunali hanno diritto “ di ottenere, secondo le

modalità previste dal regolamento, dagli uffici del Comune nonché dalle aziende, istituzioni o enti dipendenti,

tutte le notizie utili all’espletamento del mandato. Hanno altresì diritto, con le modalità stabilite dal

regolamento, di visionare gli atti e i documenti e di conoscere ogni altro atto utilizzato ai fini dell’attività

amministrativa. Essi sono tenuti al segreto d’ufficio nei casi determinati dalla legge;

– art. 38 sempre dello Statuto del Comune di Coreglia Antelminelli:

“ Tutti gli atti dell’amministrazione sono pubblici, ad eccezione di quelli riservati per espressa indicazione di

legge o per effetto di motivata e temporanea dichiarazione del sindaco, che ne vieti l’esibizione.

-“E’ considerato documento amministrativo ogni rappresentazione grafica, fotocinematografica,

elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti, anche interni, formati

dall’amministrazione comunale o comunque da essa utilizzati, ai fini dell’attività amministrativa”.

-“In nessun caso può essere esclusa l’esibizione degli atti di competenza del consiglio comunale, ai sensi

dell’art. 42 del D.Lgs.n.267 del 18.08.00.

-“In nessun caso può essere altresì esclusa l’esibizione degli atti relativi ai procedimenti amministrativi, la cui

conoscenza è necessaria per la tutela di interessi giuridicamente rilevanti.

Stigmatizzando che quanto sopra , ancora una volta, ci vede costretti non ad ipotizzare ma a verificare nei fatti

una reale mancanza di volontà da parte della maggioranza nel voler rendere partecipi non solo l’opposizione

ma, attraverso di essa, tutti i cittadini in merito alle istruttorie delle iniziative intraprese, tanto da indirizzare per

conoscenza il presente documento al Prefetto di Lucca per gli eventuali atti di sua competenza che voglia

intraprendere;

si interpella il Sig. Sindaco per conoscere

– se intenda o meno ottemperare alla normativa vigente invitando gli uffici a voler provvedere alla consegna della

documentazione richiesta.

Gruppo Consiliare

Movimento per Coreglia

Frati Pietro Anna Saturno Donatella Poggi

Share