PUBBLICATO L’AVVISO PUBBLICO PER L’APPROVAZIONE DI PROGETTI PER LA GESTIONE DI CENTRI ESTIVI RIVOLTI A BAMBINI E RAGAZZI
E’ rivolto ad enti del terzo settore ed altri soggetti. Le attività estive si svolgeranno da giugno a settembre

Pubblicato oggi (lunedì) l’avviso pubblico per l’approvazione di progetti per l’organizzazione e la gestione di centri estivi rivolti ai bambini e  ai ragazzi dai 3 ai 17 anni.  L’avviso, che resterà aperto fino al 1 giugno, è rivolto ad enti del terzo settore e, in particolare, organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale, enti filantropici, imprese sociali (incluse le cooperative sociali) reti associative,  società di mutuo soccorso, fondazioni, ed altri soggetti, tra cui quelli che perseguono finalità educative, ricreative e/o sportive, socio-culturali a favore di minori. Le attività estive si svolgeranno sul territorio comunale nel periodo compreso tra giugno e settembre  e dovranno essere organizzate seguendo le linee guida nazionali per la gestione in sicurezza di opportunità organizzate di socialità e gioco per bambini ed adolescenti nella fase 2 dell’emergenza COVID-19. I soggetti dovranno   presentare un apposito progetto sulle misure di sicurezza  da adottare  che dovrà essere approvato dal Comune e per quanto di competenza dalle  competenti autorità sanitarie locali.
I centri estivi dovranno essere organizzati rispettando un modello organizzativo che utilizzi in via prioritaria la metodologia dell’Outdoor education cioè spazi aperti ma vicini ad un luogo chiuso (attrezzato per la fruizione di servizi igienici e come ricovero nei periodi più caldi o di maltempo) per consentire di svolgere attività educative, ludiche e sportive a piccoli gruppi.

“I centri i estivi costituiscono un’attività molto importante per i bambini e i ragazzi del nostro territorio per consentire loro di trascorrere durante l’estate alcune ore in compagnia dei propri coetanei svolgendo attività all’insegna di progetti pedagogici improntati alla crescita culturale  e al divertimento – affermano l’assessore alle politiche educative Francesco Cecchetti e il vicesindaco con delega alle politiche giovanili, Matteo Francesconi -. Le attività estive  costituiscono inoltre un supporto concreto per i genitori che lavorano e quest’anno assumono un valore ancora più importante visto che  i più giovani per molti mesi, a causa dell’emergenza sanitaria,  non hanno potuto frequentare la scuola, né incontrare i propri amici e svolgono una funzione importante per la ripresa della socializzazione. Le attività estive si svolgeranno nel rispetto di tutte le norme nazionali di sicurezza anti Covid per garantire la massima tranquillità  delle famiglie. Per questo ci sarà bisogno di spazi ampi e quindi saranno messi a disposizione anche spazi pubblici e attiveremo misure di sostegno dedicate alle attività estive stesse e alle famiglie. Auspichiamo che siano numerosi  i soggetti che rispondono all’avviso in modo da offrire tante e diverse opportunità”.

La domanda di partecipazione, redatta secondo un apposito modello , dovrà essere indirizzata al Dirigente del Settore Servizi alla Persona tramite invio alla casella di P.E.C. pg.comune.capannori.lu.it@cert.legalmail.it.
L’avviso pubblico e la domanda di partecipazione sono pubblicati sul sito internet del Comune.

È possibile richiedere informazioni sull’avviso ai seguenti recapiti: e-mail: campiestivi@comune.capannori.lu.it ; tel 0583/428440.

Capannori, 25 maggio 2020

Share