Due giorni di esercitazioni con prove di protezione civile, sanitario e segreteria

S

abato 13 e domenica 14 giugno la Misericordia di Borgo a Mozzano organizza nel Comune di Fabbriche di Vergemoli un’esercitazione con prove di protezione civile, sanitario e segreteria.  Alla due giorni, che si annuncia intensa nel programma e partecipata da volontari e non, parteciperanno anche le Misericordie di Castelnuovo Garfagnana e Gallicano. Lo scorso anno tale esercitazione fu svolta nel paese di Piegaio di Pescaglia, altro Comune, insieme a Fabbriche di Vergemoli, e naturalmente oltre a Borgo a Mozzano, in cui la Misericordia del Governatore Brunini opera stabilmente con attività e progetti.

Queste esercitazioni – fanno sapere dalla Misericordia – mirano a migliorare le competenze e l’operatività dei nostri volontari, oltre a rafforzare la sinergia e lo spirito di gruppo in cui operano i nostri ragazzi, nella speranza che sempre più persone si avvicinino alle nostra associazione, provando l’esperienza unica di  mettersi al servizio degli altri

divisori_283

Siamo orgogliosi dell’attività dei volontari di Fabbriche di Vergemoli – commenta il sindaco Giannini -, la sezione Val di Turrite della Misericordia di Borgo a Mozzano rappresenta un presidio sociale importante nella nostra comunità

Di seguito riportiamo il programma dell’esercitazione.

Sabato 13/06

ore 07:30 – partenza dei partecipanti dalla sede dalla sede della Misericordia per Gragliana

dove sarà allestito il campo.

ore 11:00 – inizio delle lezioni teoriche

ore 14:00 – Inizio delle prove pratiche

ore 21:00 – Cena a Focchia

Esercitazioni in notturna

Domenica 14/06

ore 09:00 – Inizio delle prove pratiche

ore 10:00 – Santa Messa nella Chiesa di Gragliana

ore 11:30 – Smontaggio campo

Durante l’esercitazione i volontari avranno modo di conoscere ed utilizzare:

– La cucina da campo regionale in forza alla Misericordia di Castelnuovo di Garfagnana;

– Il ponte radio mobile ed i dispositivi radio del Raggruppamento Lucchese;

– La tenda multifunzionale del Raggruppamento Lucchese;

– Il nostro PMA;

– Le attrezzature, i mezzi ed il software in dotazione alla nostra associazione;

– I DPI recentemente acquistati dalla nostra associazione;

– La catena dei soccorsi in aree oggetto di criticità: dal supporto logistico al recupero feriti fino al trasporto al PMA.

Share