Un aiuto concreto ai nuclei familiari più fragili ancora più importante in questo momento di emergenza’
PROSEGUONO I PROGETTI ‘BOTTEGA 5 PANI’ E PAPPE E NON SOLO’ A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTA’

Proseguono nonostante l’emergenza Coronavirus, adottando tutte le necessarie norme igienico- sanitarie, i progetti “Bottega 5 pani’ e Pappe e non solo’ a sostegno delle famiglie in difficoltà del territorio. La ‘Bottega 5 pani” ospitata nei locali parrocchiali di Massa Macinaia e gestita da Panequotidiano onlus in collaborazione con il Comune di Capannori e la Caritas Diocesana di Lucca è impostata come una vera e propria bottega di generi alimentari. Ci sono scaffali con varie tipologie di alimenti come pasta, prodotti per la prima colazione, legumi, passata di pomodoro, olio extravergine d’oliva, ortaggi e verdura di stagione, un frigorifero per i prodotti caseari e un surgelatore per alimenti da preparare nel forno. I volontari della onlus aiutano le persone a fare la spesa, suggerendo loro quali prodotti sono più indicati. Nel 2019 la bottega ha seguito 82 famiglie del territorio capannorese, tutte segnalate dagli sportelli sociali del Comune o dal Centro di ascolto “Filo di luce” di San Leonardo in Treponzio. Da gennaio a fine aprile 2020 le famiglie che usufruiranno di questo sostegno sono 40. Ogni nucleo familiare inserito nel ‘Progetto 5 pani’” ha a disposizione un punteggio da poter “spendere” nella bottega, assegnato sulla base della numerosità e del fabbisogno del nucleo familiare.

Il progetto ‘Pappe e non solo’ promosso dall’associazione Paideia di Marlia in collaborazione con il Gruppo Vincenziano di Lucca e dall’associazione ‘Panequotidiano’ di Massa Macinaia in convenzione con il Comune fornisce latte in polvere per bambini da 0 a 12 mesi previa certificazione del pediatra che attesta l’allattamento artificiale del bambino e pannolini per bambini fino a 3 anni, il cui numero vari a seconda dell’età del piccolo. I volontari delle due associazioni si occupano della raccolta, dell’acquisto dei beni necessari e della loro distribuzione alle famiglie che si rivolgono alle associazione per ricevere aiuto indirizzate dai servizi sociali del Comune in base alle loro condizioni economiche e sociali
Nel 2019 sono 21 le famiglie capannoresi con bambini da 0 a 36 che hanno ricevuto questo sostegno concreto. Da gennaio a fine aprile 2020 le famiglie inserite nel progetto sono 10.

Continuano la loro attività anche le mense Caritas nei locali della parrocchia di San Concordio, in via dei Fossi e a Vicopelago rivolte anche agli utenti capannoresi. Il servizio è stato rimodulato e si svolge con modalità da asporto. Aperti su appuntamento anche i centri di ascolto della Caritas.

“E’ importante che progetti come questi proseguano, naturalmente nel rispetto delle norme igienico-sanitarie anche in un momento di emergenza come quello attuale, che certamente accentua le difficoltà sociali ed economiche delle famiglie – afferma il vice sindaco, Matteo Francesconi-. Si tratta infatti di aiuti concreti che stanno sostenendo varie famiglie del territorio, tra cui quelle con minori, resi possibili grazie anche all’attività di volontarie e volontari che voglio ringraziare per lo straordinario lavoro che compiono a favore della comunità.Un grazie anche ai volontari che si impegnano nelle mense per assicurare un pasto caldo a chi ne ha bisogno”.
Per informazioni su progetti ‘Bottega 5 pani’ e ‘Pappe e non solo’ è possibile telefonare allo Sportello Solidarietà -PuntoInsieme tel 0583.428437 o 0583.428252

Capannori, 27 marzo 2020

Share