Proprietà della cimicifuga26904112_890681221099525_7250131654480779935_n

La cimicifuga (Cimicifuga racemosa) appartiene alla famiglia delle Ranunculaceae, ed è nota per alleviare i disturbi legati alla menopausa.
La radice della cimicifuga contiene glicosidi triterpenici (acteina e 27-desossiacteina), alcaloidi, acidi grassi, acido salicilico, tannini, cimicifugina o macrotina (resina), racemosina, flavonoidi, oligoelementi che conferiscono alla pianta proprietà riequlibrante del sistema ormonale femminile.
I fitoestrogeni della cimicifuga infatti sono in grado di legarsi ai recettori per la serotonina posti nell’ipotalamo (situato nella parte bassa del cervello), svolgendo così un’azione simile a quella di questo neurotrasmettitore utile nel trattamento della sindrome menopausale
Inoltre la pianta tende a ridurre i livelli di calcio e di fosforo nel sangue, incrementando l’aumento della massa ossea, e pertanto risulta particolarmente utile anche per combattere l’osteoporosi tipica della donna in menopausa.

Share