Pronti per partire, Anffas Lucca aderisce al progetto per l’auto-determinazione delle persone con disabilità

Uno spazio per esprimere le proprie opinioni, per fare richieste di cura e assistenza ma anche per parlare di servizi, di diritti e di cittadinanza. Questo è “Pronti per partire”, il progetto di auto rappresentanza rivolto alle persone con disabilità intellettiva e relazionale promosso da Anffas Nazionale e Anffas Toscana, a cui aderisce anche la sezione di Lucca. L’obiettivo è favorire la partecipazione dei disabili alla cittadinanza attiva, promuovere i loro diritti civili e umani e contrastare le discriminazioni e la stigmatizzazione che spesso ancora subiscono.

Sebbene il diritto all’auto-rappresentanza sia stato ratificato dalla Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità nel 2009, sopravvive la convinzione che le persone con disabilità intellettiva non possano prendere decisioni, avere opinioni ed esprimerle, partecipare attivamente e dare un significativo contributo alle comunità di cui sono parte. “Pronti per partire” invece favorisce proprio la loro autodeterminazione in modo che promuovano personalmente il proprio diritto alle pari opportunità.

A Lucca il progetto ha dato i primi frutti nei giorni scorsi quando il gruppo di auto-rappresentanti è intervenuto all’assemblea dei soci presentando un proprio documento. I ragazzi, accompagnati da referenti e coordinatori, stanno ora partecipando a incontri e riunioni a tema presso le altre Anffas della Toscana.

Share