PROGETTO RINASCIMENTO dell’Ex Sindaco Massimo Betti, precisa le motivazioni della sua assenza di sabato al consiglio comunale

 

 

Imputare a BASE i maggiori costi dello smaltimento è l’ultima magra figura17758508_1318930998196411_4574201165057357131_o
dell’amministrazione Michelini sulla società interamente di proprietà del Comune di
Bagni di Lucca. Sabato mattina è andato in scena un consiglio comunale che definire
grottesco è riduttivo. L’assenza di rappresentanti del gruppo Progetto Rinascimento è
stata dettata da motivi personali lavorativi, ma sarebbe stata anche un’inutile perdita
di tempo per il punto principale riguardante il debito fuori bilancio di BASE, perché
sarebbero stati costretti ad allontanarsi data la sua illegittimità. Infatti, è stato illogico
non vedere invitato ad esporre dati tecnici l’ing. Vitiello quando proprio lo statuto di
BASE ne prevede la presenza in simili occasioni per evitare che il Consiglio
Comunale possa essere annullato. E proprio così abbiamo assistito a un dibattito tra
incompetenti. Nessun supporto tecnico, dati a casaccio, debiti fuori bilancio come
noccioline. Adesso iscriveranno fuori bilancio anche i crediti derivanti da BASE? È
bene che i cittadini sappiano che aumentare la tassa sui rifiuti sarà un’esclusiva scelta
politica dell’amministrazione Michelini. Incrementare le tariffe di 95000 euro quando
si ha a disposizione un utile di almeno 100000 euro, come comunicato ufficialmente
dall’Amministratore unico Vitiello, è un’azione vessatoria nei confronti dei cittadini.

Share