Le tante riunioni fatte, il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati, l’appello anche telefonico alle famiglie per cercare di raggruppare gli studenti per il trasporto, che si sono susseguiti in questi giorni da parte del sindaco di Pescia Oreste Giurlani hanno avuto effetto e la tanto temuta apertura delle scuole non ha creato un impatto insostenibile nella circolazione pesciatina.

Alle 7,15 eravamo sulla strada con la polizia municipale e provinciale, per la cui presenza ringraziamo l’ente presieduto da Luca Marmo, e le nostre Gav. Ovviamente qualche fila c’è stata, il traffico rallentato, ma non si è verificata la tanto temuta paralisi, come qualcuno aveva previsto o sperato- dice Oreste Giurlani-. Questo naturalmente non vuole dire che il problema è superato e che possiamo rilassarci. Fino a che il ponte degli Alberghi non sarà riaperto, ovvero il mese di novembre come ci è stato confermato anche nella riunione fiorentina di venerdi, dobbiamo monitorare attimo per attimo la viabilità. Sicuramente abbiamo bisogno della collaborazione di tutti per ridurre al minimo i disagi, perché si tratta di una vera e propria emergenza.”

Il presidio dei punti nevralgici della viabilità del territorio continuerà nei prossimi giorni con le stesse modalità, lavorando in modo particolare sullo scorrimento del traffico nella zona del ponte Europa, sicuramente uno dei più complicati dell’intero sistema viario della Valdinievole.

Share