“Prendiamoci cura della nostra città”: ecco il progetto che porterà cittadini titolari di reddito di cittadinanza al fianco di quelli del Ventaglio

Sono entrati in servizio stamani i primi 11 cittadini titolari di reddito di cittadinanza che, sulla base del Progetto utile alla collettività- Puc elaborato dall’amministrazione comunale, si prenderanno cura di spazi pubblici in centro storico e nei paesi periferici del Comune, affiancando negli interventi di piccola manutenzione e decoro gli uomini e le donne del Ventaglio.

Il Comune di Lucca infatti, dopo avere realizzato insieme agli altri Comuni della Piana 25 Progetti utili alla collettività in collaborazione con gli enti del terzo settore, ha deciso di attivarne uno direttamente e a titolarità esclusiva.

“Prendiamoci cura della nostra città”, questo il nome del nuovo Puc, si pone l’obiettivo di promuovere l’inclusione e l’interesse dei partecipanti nei confronti del proprio territorio e vuole consolidare in loro competenze organizzative e manuali, nonché la capacità di vivere un’esperienza di gruppo utile anche al miglioramento dell’autostima. Il nuovo progetto andrà ad affiancarsi e a rafforzare il Ventaglio, diventato ormai una realtà consolidata che, grazie al lavoro di squadra di tre diversi assessorati (politiche sociali, decoro urbano e lavori pubblici), fornisce una risposta concreta e diretta al bisogno di lavoro espresso dalla comunità e al contempo permette di effettuare piccoli lavori di cura, manutenzione e decoro, il tutto sulla base della programmazione effettuata dal Comune che tiene conto anche delle segnalazioni dei cittadini.

Il progetto “Prendiamoci cura della nostra città” avrà la durata complessiva di un anno: l’obbiettivo e di poter offrire questa occasione di crescita ed esperienza di cura del bene comune anche ad altri cittadini che percepiscono il reddito di cittadinanza.

 

Share