Poste italiane, ok a mozione in Consiglio regionale, emendamento Pd a tutela zone montane , COMPRESO LA GARFAGNANA

postino-3

Approvata all’unanimità dall’assemblea toscana mozione su proposta del gruppo Sì Toscana, emendamento Pd per garantire servizio in zone disagiate, montane e di confine. La consigliera regionale: “Impegno da portare avanti, alla luce delle modifiche al servizio in Lucchesia emerse proprio in questi giorni”

 

 

“Quella della consegna a giorni alterni della posta nei comuni della Valle del Serchio, Seravezza e Stazzema è una notizia allarmante. Condivido la preoccupazione espressa dai sindaci e per questa ragione abbiamo come gruppo Pd emendato la mozione presentata dal gruppo Sì Toscana introducendo la necessità di tutelare al massimo il servizio in zone disagiate, montane e di confine. Quello che sta emergendo infatti è uno scenario preoccupante per il nostro territorio, innanzitutto una situazione che rischia di causare la perdita di oltre 50 posti di lavoro e poi innumerevoli disagi per un’area che per le sue caratteristiche merita attenzioni e tutele ancora maggiori a tutti i livelli. Il Consiglio regionale si era già espresso sui tagli di Poste italiane nelle zone montane in passato, accogliendo le istanze portate avanti dai nostri comuni.  Anche adesso però è urgente continuare a farci portavoce di questa problematica, data la sua assoluta importanza. L’auspicio è che vengano scongiurati questi tagli, noi ci impegniamo sicuramente a monitorare l’evolversi di quanto sta succedendo e impegniamo la giunta con questa mozione a favorire l’apertura di un tavolo di trattativa che vada verso la stabilizzazione dei lavoratori precari. Ritengo davvero sia una battaglia da sostenere con ogni mezzo, soprattutto perché lo meritano i nostri cittadini che non possono essere penalizzati in questo modo”.

 

Così Ilaria Giovannetti, consigliera regionale Pd, che ha proposto in aula gli emendamenti del gruppo alla mozione presentata da Sì Toscana e approvata con voto unanime; emendamenti mirati alla tutela del servizio in zone disagiate, montane e di confine.

 

 

Share