PORTA ELISA NEL SECOLO SCORSO

21314697_1381602265272349_1208698399865468402_n
Porta Elisa fu fatta aprire da Elisa Bonaparte, duchessa di Lucca e di Piombino, sposata Baciocchi, facoltoso signorotto lucchese, ed era la sorella di Napoleone Bonaparte, ebbe il potere a Lucca per 10 anni nei primi del 1800 pensando così di aprire un varco a est per intessere commerciale e buoni rapporti con Firenze che fino ad allora era stata acerrima nemica.
La porta aveva un solo varco, successivamente ne furono aperti altri due pedonali e fu costruita con le pietre di una chiesa che insisteva in piazza Grande di fronte al Palazzo del Governo o della Provincia se volete.
La chiesa fu abbattuta assieme alle carceri e a molte case perché “dava fastidio” ad Elisa quando si affacciava, gli toglieva il fiato, diceva, poi durante il periodo fascista fu edificato un monumento che era anche una fontana che in questa foto degli inizi del ‘900 si vede benissimo. fonte ezio lucchesi

Share