Pontetetto (Lucca): inaugurati distretto e centro per le attività diurne

Lucca, 27 aprile 2022 –  “Abbiamo una rete ospedaliera molto efficace, formata da 45 presidi, ma d’ora in poi la nostra attenzione deve essere concentrata in particolare sull’assistenza territoriale, perché nel prossimo futuro dobbiamo costruire o adeguare in tutta la Toscana molte strutture come questa che viene inaugurata oggi a Lucca”.

Queste le parole del presidente della Regione Eugenio Giani, oggi (27 aprile) al taglio del nastro del centro realizzato nel quartiere “Giardino” di Pontetetto a Lucca, che unisce un distretto e un centro per le attività diurne, a servizio di bambini e ragazzi disabili.

Per l’Azienda USL Toscana nord ovest hanno partecipato, tra gli altri, il direttore dello staff della direzione Francesco Bellomo,  il direttore del dipartimento tecnico e patrimonio dell’Azienda USL Toscana nord ovest Nicola Ceragioli e il responsabile delle Cure Primarie della Piana di Lucca Marco Farnè e il medico della struttura Salute mentale infanzia ed adolescenza (UFSMIA) Antonella Giorgi.

Per il Comune di Lucca era presente il sindaco Alessandro Tambellini con i suoi più stretti collaboratori e vari componenti della Giunta.

In più i consiglieri regionali Valentina Mercanti e Mario Puppa.

Presente anche il direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale della Salute Giampaolo Salotti, che ha impartito la benedizione di rito ai nuovi locali.

Dopo l’inaugurazione si è svolta la visita, sia del distretto che del centro per le attività diurne.

“La struttura – ha ricordato il sindaco Tambellini – si colloca in  uno dei quartieri più densamente popolati della città di Lucca e diventa quindi un fondamentale punto di riferimento per la cittadinanza di tutta la zona sud-ovest e non solo. La conclusione di questo intervento è la conferma della volontà di andare sempre più incontro alle esigenze della cittadinanza. E’ infatti necessario offrire una serie di attività rispondenti al bisogno espresso dalla collettività ed in questo senso è fondamentale una medicina territoriale qualificata, integrata con l’assistenza ospedaliera rivolta prevalentemente alla fase acuta. Nello specifico, il nuovo centro si inserisce in un intervento più ampio di riqualificazione del quartiere e siamo contenti del risultato, ottenuto – come sempre avviene in questi casi – con sacrificio e impegno. Grazie a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione dell’opera e in particolare alla Asl e alla ditta costruttrice”.

“Puntiamo molto sullo sviluppo delle attività territoriali – ha ribadito il presidente della Regione Giani – e infatti in Toscana abbiamo programmato la costruzione o l’adeguamento di 73 case di comunità, di 30 ospedali di comunità e di 15 centri operativi territoriali. E’ un lavoro enorme ma necessario per arrivare a garantire servizi adeguati ai cittadini, sempre in stretto collegamento e in integrazione con la rete ospedaliera”.

Dopo la visita al centro per le attività diurne, Giani ha poi sottolineato che sono proprio le strutture come queste che servono di più oggi e ha ringraziato tutti coloro che hanno reso possibile la costruzione del distretto e dell’ampio centro diurno, all’avanguardia da tutti i punti di vista.

La neuropsichiatra infantile Antonella Giorgi, a nome di tutto il personale della sua struttura, ha espresso soddisfazione per la possibilità di mettere a disposizione dei bambini e dei ragazzi con disabilità che hanno in carico ambienti così belli e funzionali.

I rappresentanti dell’Azienda USL Toscana nord ovest hanno poi evidenziato che la struttura è completamente accessibile,  moderna e tecnologica: si estende su una superficie di oltre 500 metri quadrati, è stata realizzata secondo i più alti criteri antisismici e dell’accreditamento sanitario ed è dotata di tutti gli apprestamenti previsti dalla normativa sul risparmio energetico.

E’ stato anche un grande investimento dal punto di vista economico – circa un milione di euro, finanziato in gran parte con fondi statali ma anche con una  quota parte aziendale – con il quale si concretizza un ulteriore significativo potenziamento dei servizi socio-sanitari a Lucca, insieme ad un notevole miglioramento qualitativo delle attività e ad una maggiore facilità di utilizzo da parte dei cittadini, vista l’ubicazione baricentrica della nuova sede.

 

Questi i dati dimensionali del centro:

  • superficie lorda del distretto: 150 mq circa
  • superficie lorda del centro per le attività diurne: 360 mq circa
  • area esterna a verde centro per le attività diurne: 230 mq circa
  • ampio parcheggio: 1.700 mq circa.

 

Questa anche l’organizzazione interna degli spazi.

Distretto:

  • ampia sala d’attesa;
  • tre ambulatori;
  • front-office;
  • locali di servizio.

Centro attività diurne: cinque differenti laboratori (laboratorio giardinaggio, laboratorio artistico, laboratorio social-skills, laboratorio Attività Motoria Adattata, laboratorio cucina);

  • locale biblioteca;
  • spazio relax;
  • locale mensa con zona soggiorno;
  • locale per attività amministrative;
  • locali di servizio (spogliatoio per gli utenti, spogliatoi per il personale, locali di deposito, servizi igienici).

 

In allegato alcune immagini dell’inaugurazione del nuovo centro socio sanitario a Pontetetto

 

File allegati :
BC14EF27-545A-4EC8-83F3-26CA899C5972.jpeg
5435C789-F4A4-47A3-B794-6D1A8FE120E1.jpeg
F10AE317-F58C-479A-B140-A00191FB8E2C.jpeg
4883FFA8-41E7-42C0-8939-399BEED5C0C8.jpeg
5B64E9A4-05EB-4BD7-B844-20F52E5F9E5D.jpeg
931DE14D-025C-4F7C-85EA-DAEC6488D734.jpeg
1B27680D-3A77-43BE-AEA3-872EF2E432C7.jpeg
3DB60B93-9463-4A51-9129-825534C5D3EF.jpeg
3CB380E4-73BF-4424-9C7C-22F38E7B3B0B.jpeg

Share