Ponte a Moriano è come un piccolo comune all’interno del Comune.

Ha il suo centro storico con il teatro che affaccia sulla piazza principale del paese contornata dagli esercizi commerciali.
Ha tantissime frazioni sia di pianura che di collina ognuna con le sue problematiche.
Ha una viabilità strategica per l’accesso alla valle del Serchio e per lo sviluppo delle importanti aziende che hanno sede in zona.
Ci sono impianti sportivi e aree verdi per le attività all’aria aperta, il parco fluviale comincia lì così come il condotto pubblico con i suoi scorci bellissimi e un po’ nascosti.
Ha perfino una sua stazione ferroviaria.
Eppure, nel corso degli anni, complici le difficoltà economiche che hanno caratterizzato un po’ tutti gli enti locali, sono diminuiti i servizi e questo territorio ha cominciato a sentirsi periferico ed abbandonato. Recentemente ci abbiamo riportato la Polizia Municipale di Prossimità e anche la stazione dell’acqua, ma non basta. È il momento di invertire questa tendenza!
Serve un’idea complessiva per risolvere le problematiche dalla viabilità, per rendere più bello e vivibile il centro del paese, per riqualificare le sue strutture principali, per dotarlo di maggiori servizi per i cittadini che vivono lì e che non devono essere costretti a spostarsi per ogni cosa.
E oggi quest’idea c’è: queste tavole ne sono una piccolissima anticipazione.
Il Governo ha recentemente stanziato le risorse per progetti di questo tipo, la Regione è dalla nostra parte e il Comune ha lavorato ad un progetto complessivo che ieri è stato illustrato alla cittadinanza.
Il futuro si costruisce ora. Non solo dentro le Mura ma in tutta la città.

Share