PODISMO sabato 2 marzo si rinnova la passeggiata podistica IL CAMMINO DI GIACOMO

 

 

 

 

 

Questo sabato 2 marzo alle ore 15 si rinnova l’appuntamento con la passeggiata podistica “Il Cammino di Giacomo” a Celle di Puccini, promossa dal Comune di Pescaglia, l’associazione Lucchesi nel Mondo, Museo del Castagno di Colognora di Pescaglia, l’associazione Armonia Verde-Accademia della Zuppa Lucchese di Magro-Erbi ed Erbe e Trofeo Podistico Lucchese. Per quest’ultima associazione la camminata  è valida come 1.a marcia del circuito “Il Sabato…si Vince” con un nuovo chilometraggio di tre percorsi di 4, 6 e 14 km.. Partenza e arrivo dal “Ristorante Molin Della Volpe (strada provinciale 32 – Pecaglia). Quota di iscrizione euro 3 con omaggio di un oggetto ricordo per tutti e premi assortiti per i gruppi sportivi. La manifestazione, che rientra anche nell’iniziativa degli attuali sei Percorsi Circolari sempre aperti su comunicazione e per escursionisti autosufficienti, quest’anno vede anche l’inaugurazione (ore 16) del sentiero della musica “Giuseppe-Nicola” di km. 9. Si chiama così in quanto mette in contatto il paese di Celle di Puccini con il museo di Giacomo Puccini (km. 4) e Colognora di Pescaglia sede del museo dedicato al compositore “Alfredo Catalani” (km. 9). Entrambi i musei saranno aperti per visita gratuita podisti. A questa inaugurazione saranno presenti: il sindaco del Comune di Pescaglia Andrea Bonfanti, Angelo Lippi già curatore dell’Orto Botanico di Lucca, Angelo Frati responsabile del Museo del Castagno ed Ilaria Del Bianco presidente dell’Associazione Lucchesi nel Mondo.

Un particolare ringraziamento è rivolto all’Associazione Lucchesi nel Mondo ed il Museo del Castagno per l’eccezionale opportunità di poter far conoscere meglio i due massimi compositori lucchesi.

Sul sentiero Colognora verso Gello/Celle, sulla sinistra, direzione “foci di Gello”, superato il cimitero (segnalato con freccia Mtb)si incontrano le note botaniche nell’ordine: abeti, castagni, ontani, nocello, quercia, stipa, carpino, biancospino, acacia, ginestre, ebbio e sambuco. Nel sentiero Celle verso Gello (km. 3) deviazione sulla strada per le “foci di Gello”, troviamo un cartello su palo di acciaio Enel e cumuli di legna sul lato sud le note botaniche riferite a quanto si incontra: querce, carpini, stipe, castagni, elicriso, frassino, noce oltre una notevole quantità di erbacee annuali che variano da stagione a stagione.

 

 

Share