PODISMO positivi risultati per l’Asd Marciatori Antraccolimarciatori antraccoli i sei atleti dell'ultramarathon

Nel week end appena trascorso, il maltempo e soprattutto la pioggia incessante, non ferma gli atleti dell’Asd Marciatori Antraccoli, che non per niente nel loro stemma è raffigurato un anatroccolo, e quindi il soprannome di “anatroccoli” calza proprio a pennello. Forse sono atleti con i piedi palmati che sotto la pioggia riescono a dare e ottenere il massimo ? Può darsi visto il numero di successi raccolti nello scorso fine settimana.

Sabato, nella non competitiva “Rotary insieme si vince” del trofeo “Il Sabato si vince” tenutasi a Porcari, la società con 36 marciatori si sono aggiudicati il 3° posto nella classifica gruppi. La domenica invece, comincia con uno splendido 4° posto di squadra con 38 presenti alla 38° marcia non competitiva di Pinocchio, una sgambata sulle colline pesciatine. Ma le soddisfazioni domenicali sono solo all’inizio.

A Torino, l’ultramaroteneta del gruppo, Giulio Davini si è scatenato alla “Santander, la mezza di Torino” al traguardo stabilisce il suo nuovo personal best sulla distanza (1h35’57”).

A Pistoia, alla “31° maratonina Città di Pistoia”, sotto una pioggia battente, i 22 atleti portacolori di Antraccoli, si sono misurati con un percorso veramente impegnativo portando a casa una splendida 4° posizione di squadra e moltissimi risultati personali di rilievo tra cui, senza far torto a chi non sarà nominato, al femminile: Donatella Serafini 6.a di categoria con il tempo 1h42’49”, Kelly Sichi 29° posto di categoria in 1h43’21”, Giulia Mariti 30° in 1h44’37”, Antonella Figliolino 53° in 1h56’10”. Nella categoria maschile: Alessandro Stefanini 24°assoluto con 1h19’45”, Alessandro Orsolini 54° in 1h23’39”, Gianluca Simonetti nuovo personal best 1h24’33”, Alberto Frediani nuovo personal best 1h25’02”, Alessandro Milianti nuovo personal best, 1h38’40”, Andrea Pelleriti nuovo personal best 1h43’24”; Stefano Giorgetti nuovo personal best, 1h53’52”.

Nel meraviglioso scenario della Villa La Ferdinanda Artimino a Carmignano (Prato) si è svolta la “Artimino ultramarathon”, lungo un percorso di 2.670 metri, gli atleti potevano scegliere se gareggiare nella mezza maratona, la maratona o la 8 ore. In una giornata dal meteo incerto e di fronte ad un tracciato molto duro e ben segnalato dall’organizzazione, sei “antraccolotti” si sono cimentati sulla lunghezza della mezza maratona e delle 8 ore. I risultati sulla mezza sono stati ottimi: 1° posto dell’irriducibile Michela Ruberti, 6° posto di categoria (10° assoluto) per Giuseppe Conti e un gran rientro nel circo agonistico dopo un lungo infortunio di Giuliano Dinelli che si sta dimostrando essere tornato competitivo e quindi sarà atteso nuovamente da protagonista. Sulla 8 ore: prestazioni davvero eccellenti per Luca Giovannoni e Massimiliano Vitellaro (alla sua prima ultramaratona) giunti rispettivamente 11° e 12° assoluto (7° e 8° di categoria), percorrendo 63.9 km e 63.8, mentre l’infaticabile Mauro Fenili che nelle 8 ore ha percorso 60 km, ha sfiorato il podio della categoria Argento con una corsa costante e solida, ma sopratutto rendendosi protagonista di un nobile gesto sportivo, gli era stato, infatti, erroneamente conteggiato un giro in più e prontamente lo ha segnalato ai giudici di gara.

Grandi risultati anche per gli atleti appassionati di trail alla “Trail Monti Pisani”, svoltosi su tre diversi percorsi (corto, medio e lungo) e partecipazione in condizioni estreme. Sul percorso corto si sono abilmente destreggiate: Irene Cerrai, Paola Sausa, Raffaella Drammissino e Barbara Novelli; su quello medio sono stati impegnati due grandi atleti: Giovanni Petruzzi e Marco Merola; nel lungo Luca Picchi si è classificato al 5° posto assoluto e al 17° Alessandro Tuccori, entrambi riuscendo a correrla tutta, perchè passati prima che il percorso venisse chiuso e deviato sul medio a causa delle avverse condizioni meteo. Per entrambi, quindi, un lunghissimo trail tra neve, ghiaccio, vento e pioggia. Per Picchi e Tuccori doppia soddisfazione, si sono infatti aggiudicati anche il 2° e 3° posto nella classifica dello “Challenge dei Monti Pisani” che comprendeva i migliori piazzamenti in questa gara, ma anche nelle competizioni precedenti: “Trail Monte Penna”, “Vertical Faeta”, “Gran Premio del Monte Serra, Ragazzi del Vega10”.

 

Share