PIEVE FOSCIANA – Questione chiusura area Prà di Lama: l’opposizione interroga il sindaco Angelini

1434919116432258959677882042674622n

L’area termale di Pieve Fosciana, o per meglio dire, quella che doveva essere tale, non finisce mai di far parlare. Lo stato di abbandono dell’edificio che avrebbe dovuto ospitare le terme, i cedimenti della strada adiacente al laghetto di via Prà di Lama sono eventi sotto gli occhi di tutti e che hanno costretto l’amministrazione comunale ad intervenire chiudendo la stessa via di accesso, e intanto sono in corsi studi approfonditi per capirne le cause.

La zona da sempre è molto frequentata e, anche oggi, diverse persone, al di là del divieto, si recano oltre i cartelli per usufruire dell’acqua che sgorga da una fontana. Il gruppo consiliare di minoranza “Un futuro per Pieve Fosciana” pone l’accento sulla questione ed ha presentato un’interrogazione al sindaco.

Nella stessa, alla luce dell’attuale allargamento del laghetto “Pra di Lama” che non consente di poter accedere alla zona termale, considerata anche la chiusura della strada e la pericolosità del terreno adiacente e che molte persone tutti i giorni si recano sul posto nonostante la situazione per prendere acqua e cure termali in proprio, la minoranza chiede all’amministrazione del comune di Pieve Fosciana se ci siano le possibilità per poter portare l’acqua, anche mediante una tubazione provvisoria in una zona sicura e accessibile a tutti.

Share