Pieve a Nievole, ok l’inizio dell’anno scolastico alla scuola media Galilei

Diolaiuti “Rispettati i tempi, lavori completati. Agli studenti abbiamo chiesto che abbiano cura della loro scuola”.

Tutto secondo i piani previsti per i lavori di adeguamento sismico, ristrutturazione e riqualificazione esterna e interna alla scuola media Galilei di Pieve a Nievole.
Questa prima tranche dei lavori interni, per un importo complessivo di 532mila euro, è stata terminata in tempo per l’inizio dell’anno scolastico. La seconda parte dell’intervento sarà fatta a scuole chiuse, nella prossima estate, mentre continueranno in questa fase alcuni lavori esterni.
A verificare che tutto fosse in regola e a fare il consueto giro nelle classi per augurare a ragazzi, docenti e personale di trascorrere un anno scolastico sereno e proficuo, è andato il sindaco Gilda Diolaiuti, accompagnata dalla dirigente scolastica Rossella Quirini.
“E’ sempre un grande piacere portare il saluto dell’amministrazione comunale agli studenti di Pieve a Nievole- ha commentato al termine della visita il primo cittadino pievarino-. Quest’anno è stato ancora più significativo perché lo abbiamo fatto in una scuola oggetto di un importante intervento, i cui lavori sono terminati esattamente come avevamo previsto e questo non succede sempre. Grazie a tutti gli uffici comunali e alla ditta per avere rispettato gli impegni. Ai ragazzi ho detto che ora tocca a loro mantenere la scuola nel migliore dei modi, averne cura come deve essere per ogni bene pubblico”.
La scuola è stata oggetto di lavori per un importo  complessivo che  supera i 532mila euro, dei quali 494mila assegnati, nel 2017,  dalla regione Toscana al comune di Pieve a Nievole a fondo perduto, nell’ambito dei fondi “Bei” e il resto coperto con le risorse dell’ente comunale.
La parte di interventi realizzata  questa estate ha interessato tutta la zona deputata ad aule e servizi connessi sia al piano terreno che al primo piano, nella parte ovest dell’edificio, con la creazione di una parete provvisoria per consentire il regolare funzionamento dell’attività di segreteria, zona che sarà oggetto di lavori nell’estate 2020 come le stanze della presidenza e l’auditorium.
Il consolidamento strutturale consiste essenzialmente in interventi di miglioramento sismico, con collegamenti alla fondazione dei pannelli prefabbricati, la formazione di una parete in cemento armato interna in sostituzione di tutta la tramezzatura del corridoio, la realizzazione di rinforzi esterni con fasce in fibra di carbonio, il miglioramento del collegamento tra i pannelli prefabbricati e i solai. L’intervento si completa con il rifacimento dei pavimenti, tinteggiature interne ed esterne per una scuola che, al termine dell’esecuzione di quanto previsto nel progetto, sarà molto migliorata.

Share