PIETRASANTA – TRE SHOW DI VIDEO MAPPING IN PIAZZA DUOMO, ECCO GLI APPUNTAMENTI DI NATALE

La tecnologia incontra l’architettura con tre serate di proiezioni 3D.Foto video mapping 3

Pietrasanta_ Il Duomo di San Martino tra illusione e multidimensionalità con lo show del video mapping. Pietrasanta non solo città d’arte ma pioniera di novità. Fenomeno di tendenza capace di fondere tecnologia e architettura, il video mapping sbarca a Pietrasanta per tre serate sorprendenti. Il primo evento (lo spettacolo previsto per il 16 dicembre era stato rimandato a causa della pioggia) è in programma sabato 22 dicembre dalle ore 19.00 in poi. Gli altri due show domenica 23 e martedì 25 nel giorno di Natale.

E’ uno degli eventi più attesi inseriti dall’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti in collaborazione con Le Botteghe del Centro Storico nel ricco calendario di iniziative delle festività che unisco mercatini ad arte, solidarietà e musica, presepi e tradizioni, shopping e luci. Voluto dall’assessorato agli eventi di Andrea Cosci a cui ha collaborato il vice presidente del consiglio comunale, Antonio Tognini, il video mappig è una tecnica di proiezione evoluta già sperimentata in molte capitali del mondo. Un vero e proprio fenomeno anche social. Le immagini si stampano su superfici reali per ottenere immagini in 3D capaci di coinvolgere lo spettatore e ingannare la sua percezione visiva.

Protagonista assoluto della performance interattiva sarà il Duomo di San Martino, nel cuore del centro storico, che per l’occasione diventerà una vera e propria tela nelle mani dell’artista versiliese Michele Pardini aka Terminal plastik. Dopo gli studi incentrati sulla scultura classica, Pardini ha intravisto nella multimedialità un’occasione per esprimere le proprie emozioni, giocare con le immagini e mettere a frutto tutte le sue competenze: grafica, vjing, scultura e motion graphics.

Diversi gli show da ammirare in occasione dei tre appuntamenti: dal tema natalizio a quello caleidoscopico fino al gotico, l’architettura del Duomo sarà completamente ridisegnata, scomposta e ricomposta, così da evidenziare la ricchezza della sua struttura e delle sue forme. Il tutto accompagnato dalla musica. Una performance pittoresca dove raffigurazioni del giorno di Natale e della nascita di Gesù prenderanno vita sulla tela di marmo, attraverso movimenti tridimensionali in linea con l’architettura della chiesa.

Share