Pietrasanta Sviluppo: Viviani (Presidente), bene proposta Giovannetti per aumentare mansioni patrimoniale e trasformare contratti da part-tme in full-time. Neri ringrazi Pd per svalutazione bagno comunale a causa Bolkestein

“La proposta del candidato del centro destra è perfettamente aderente con il progetto della Pietrasanta Sviluppo. Mi meraviglio che si stia a disquisire sui termini e soprattutto sulla volontà politica, che nessuno fino a qui aveva manifestato, di aumentare le mansioni dei dipendenti della Pietrasanta Sviluppo trasformando il contratto in full time. Quando la politica da risposte e garanzie c’è sempre qualcuno a cui non va bene e si trova sempre il modo per mettere in discussione anche le buone cose. Dare stabilità, anche economica, ad una trentina di famiglie, dovrebbe essere un obiettivo di tutti. Evidentemente, in questa campagna elettorale, ci sono altre priorità”: è il commento di Claudio Viviani, Presidente della Pietrasanta Sviluppo. Viviani risponde anche ad Ettore Neri, candidato sindaco del centro sinistra: “Io non sono un politico di professione e mai mi metterei al livello del candidato del centro sinistra che per tirare a campare sta cercando una collocazione politica. Oggi Pietrasanta ma sarebbe andata bene anche Forte dei Marmi o Massarosa se ci fosse stata l’occasione. In ogni caso ci tengo a ricordare, a chi ha poca memoria, che in due anni abbiamo investito quasi mezzo milione di euro tra stabilimento balneare, centro cottura ed altri interventi resi necessari dalla totale mancanza di manutenzioni della precedente gestione che ha richiesto uno sforzo economico notevole.

Un imprenditore sa perfettamente che per stare al passo deve investire per migliorare la sua azienda, il servizio e la qualità del lavoro dei dipendenti, farla stare al passo del mercato e dargli una prospettiva. Così come ricordo che i costi di manutenzione sono stati quasi dimezzati passando da 97mila a 60mila euro. Neri non ha mai amministrato un comune balneare e probabilmente nemmeno conosce la Bolkestein, la direttiva che manda alle aste le spiagge e che ha causato una svalutazione straordinaria dello stabilimento. Dovremo ringraziare il governo del Partito Democratico per questo altro regalo visto che sulla Bolkestein sono stati a rigirarsi i pollici e ci dovrà pensare il nuovo governo a togliere le castagne dal fuoco alle imprese. Una volta approvato il ddl salva Bolkestein il bagno sarà rivalutato e quella voce, che dimostra di non conoscere, sarà cancellata negli esercizi successivi”

Share