Anche gli operatori del PCA, stamani, hanno colto l’occasione per portare la loro solidarietà al Comitato Disabili in Movimento, che aveva organizzato un Sit – in di protesta, davanti all’Ospedale Versilia, a causa degli enormi disagi dovuti alla scure dei tagli e delle razionalizzazioni che interessano il sistema sanitario.
Del resto il PCA, Progetto Comunità Aperta, che si occupa di combattere le dipendenze, lo aveva gridato a gran voce che non si sarebbe trattato solo di tagli al settore di loro competenza.

“Purtroppo per questo progetto, che operava su un territorio che comprende almeno 5 Comuni, si ritiene che il dado sia tratto” – Fanno sapere gli operatori – “Aspettiamo solo le istruzione del Presidente Luca Bonci per la sospensione del servizio”.

Tante le promesse fatte ma tutte disattese dalle parti in causa. Pertanto, non rimane che prendere atto di questa sconfitta, nonostante sia palese che, con la chiusura del PCA, la Versilia, tutta, dovrà fare i conti con una cruda realtà.
Auspichiamo che, in questi giorni, possa esserci un ripensamento da parte di coloro che sono perfettamente consapevoli di poter fare la differenza su questa questione e, piu’ in generale, sul nostro territorio.

Share