Pietrasanta: Mazzoni – “Amministrazione disinteressata alle tasche dei cittadini e all’ambiente!”

Bocciata la mozione presentata da Daniele Mazzoni Capogruppo di Siamo Pietrasanta che mirava a non far aumentare le tariffe di GAIA, a non far smaltire i fanghi di depurazione alla Discarica di Cava Fornace neppure in futuro, a eliminare i fanghi stoccati in Loc. pollino, a controllare gli scarichi nei corsi d’acqua a coprire le vasche del depuratore del Pollino. E’ inspiegabile – commenta Daniele Mazzoni – quello che è successo in Consiglio Comunale sotto gli occhi di decine di cittadini attoniti, il Sindaco che chiede di bocciare una mozione importantissima non solo per Strettoia e per il Pollino, ma per la Versilia tutta. Nessun consigliere di maggioranza è intervenuto sulla materia, nessuno, neppure quando il sindaco in evidente difficoltà ha costretto il presidente del Consiglio a intervenire per riportare la calma nell’assise. Abbiamo presentato – continua Nicola Conti consigliere comunale del Partito Democratico – un emendamento per aumentare la portata della mozione che chiedeva una valutazione ambientale strategica per tutta la zona del Pollino tristemente caratterizzata da troppe pressioni ambientali, ma è stato bocciato, mentre il nostro gruppo e Insieme per Pietrasanta hanno votato la mozione. Anche il Movimento 5 Stelle – ha riferito Nicola Briganti – ha votato la mozione per l’importanza dei temi ambientali nella zona del Pollino e di Strettoia. Il decreto Genova ha aggirato la sentenza del TAR Lombardia senza tenere conto delle conseguenze per l’ambiente nel lungo periodo, sicuramente ci saranno nuove sorprese. Le contrapposizioni ideologiche sui temi di pianificazione ambientale non hanno senso. Il Sindaco non ha portato motivazioni valide per non votarla, i consiglieri sono stati in silenzio e inspiegabilmente l’hanno bocciata. E proprio oggi Regione Toscana pare voler prolungare l’ordinanza sui fanghi fino a luglio 2019.

Share